Legalità a scuola, piantato l'albero Falcone FOTO

Giovedì mattina nel parco comunale messo a dimora un albero a ricordo del magistrato vittima di un attentato mafioso il 23 maggio 1992 a Capaci.

Legalità a scuola, piantato l'albero Falcone FOTO
Treviglio città, 24 Maggio 2019 ore 07:40

Legalità a scuola. A Fornovo le classi di terza media hanno partecipato ad un'iniziativa culturale sul tema e ieri mattina, giovedì, al parco comunale hanno piantato un albero in ricordo del magistrato Giovanni Falcone, ucciso da un'attentato mafioso il 23 maggio 1992.

Legalità a scuola, l'iniziativa

L’iniziativa culturale "gocce di legalità nel mare della vita" ha coinvolto gli alunni delle classi di terza media di Fornovo. E' stata ideata e coordinata dal segretario comunale, l’avvocato Federica Parrino, con la collaborazione degli assessori alla Cultura Serena Signorelli e ai Servizi ai cittadini Sabina Danesi, l’assistente sociale Rossana Alcamo e Simone Cappellano, la Dirigente scolastica Donatella Finardi e il professor Giuseppe Costanzo. "Le attività svolte con gli alunni sono state molteplici - ha spiegato il segretario comunale di Fornovo - dalla lettura del libro “Per questo mi chiamo Giovanni”, alla visione del film su Giovanni Falcone, sino a due incontri sull’educazione alla legalità e sulla lotta all’illegalità tenute con le classi che hanno poi svolto attività di gruppo sul tema della legalità. Ragazzi e ragazze hanno partecipato con entusiasmo a questa attività multidisciplinare".

L'albero Falcone al parco

Giovedì 23 maggio, in occasione dell'anniversario della strage di Capaci - l'attentato mafioso del 1992 in cui persa la vita il magistrato insieme alla moglie Francesca Morvillo e a tre agenti della scorta, mentre in auto viaggiava sulla Autostrada 29, in Sicilia - come gesto simbolico alunni, docenti e organizzatori dell'iniziativa hanno piantato un albero nel parco comunale di via della Palestra. L'"Albero Amico", alla memoria di Giovanni Falcone. "Volendo onorare la vita e l’inestimabile contributo alla lotta alla mafia del Dottor Giovanni Falcone ricordandone il sacrificio e volendo il Comune, unitamente alla scuola e ai ragazzi, lasciare un segno ai posteri della volontà di vivere secondo principi morali do onestà e legalità", ha spiegato il sindaco Gian Carlo Piana.

8 foto Sfoglia la gallery

Venerdì prossimo incontro con Maria Falcone

Il percorso formativo proposto con l'iniziativa "gocce di legalità nel mare della vita" culminerà venerdì 31 maggio. Al mattino, alle 11, alla scuola di piazza San Giovanni si terrà un incontro via Skype tra gli alunni e i docenti con la professoressa Maria Falcone, sorella del magistrato.

TORNA ALLA HOME