Cronaca
Morengo

Lavori al parco Itaca, arrivano i giochi inclusivi

L'intervento è stato finanziato con un contributo regionale di 30mila euro.

Lavori al parco Itaca, arrivano i giochi inclusivi
Cronaca Gera d'Adda, 15 Gennaio 2023 ore 11:49

Al via i lavori al parco Itaca di Morengo per l'installazione di giochi inclusivi. Un progetto che è stato finanziato con un contributo regionale di 30mila euro.

Al parco Itaca i giochi inclusivi

Il parco giochi inclusivo diventa realtà: al via i lavori al parco Itaca, finanziati attraverso un contributo regionale da 30mila euro.
Sono in corso i lavori di valorizzazione del patrimonio pubblico e adeguamento all’inclusività avviati all’interno del parco Itaca attraverso la realizzazione di una nuova area giochi inclusiva. Il progetto, come spiegato dall’assessore e vicesindaco Giorgio Facchetti, prevede da un lato l’adeguamento delle strutture esistenti, dall’altro la fornitura di nuovi giochi, percorsi e arredi inclusivi.

Si tratta di un intervento dall’importante valore sociale, ammesso e finanziato da Regione Lombardia con un apposito bando che ci ha garantito 30mila euro – ha spiegato Facchetti – Attraverso questo intervento, ci proponiamo di favorire i processi di socializzazione e integrazione delle persone con disabilità motorie, sensoriali, intellettive e di altro genere, oltre ad operare una generale riqualificazione dell’area.

Il progetto grazie ai fondi regionali

Come ricordato dall’assessore Facchetti, il Comune di Morengo aveva partecipato nei mesi scorsi al bando regionale risultando - come molti altri Enti locali della zona - assegnatario dei fondi nella misura della quota massima ottenibile, pari a 30mila euro. Dopo la buona notizia del finanziamento ricevuta lo scorso settembre, ecco anche l’attuazione dell’intervento, partito già la scorsa settimana. Sempre nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale ha inoltre annunciato l’installazione di due sistemi di accumulo da 10 kW ciascuno per i pannelli fotovoltaici dell’asilo nido e della scuola dell’Infanzia, realizzata anch’essa grazie a un contributo ottenuto dall’ente attraverso il bando "Axel".

Seguici sui nostri canali