Cronaca
Caravaggio

Lavori al Municipio, via alla ristrutturazione dell'ufficio che ospiterà il nuovo Suap

Un investimento di oltre 50mila euro col contributo di Regione lombardia.

Lavori al Municipio, via alla ristrutturazione dell'ufficio che ospiterà il nuovo Suap
Cronaca Gera d'Adda, 10 Novembre 2021 ore 10:56

Lo Sportello unico per le attività produttive (Suap) di Caravaggio cambia sede e si rinnova: più risorse umane e adeguamento della struttura, degli strumenti informatici, dei processi organizzativi e delle competenze del personale dedicato.

Bando regionale e nuovo Suap

La Regione Lombardia con il bando AttrACT del 29.03.2017 ha stanziato 7 milioni di euro da destinare a 70 Comuni lombardi che avessero individuato sul proprio territorio opportunità insediative con le quali assumere impegni in termini di semplificazione, incentivazione economica e fiscale, promozione delle opportunità d’insediamento. L’Amministrazione ha candidato l’area di via Panizzardo, la domanda è stata accettata e il 28 novembre 2018 è stato sottoscritto l’accordo. Per darvi attuazione ha quindi intrapreso un percorso di sviluppo/potenziamento dello Sportello Unico per le Attività Produttive attraverso l’implementazione di risorse umane, l’adeguamento della struttura, degli strumenti informatici, dei processi organizzativi e delle competenze del personale dedicato. Questo anche al fine di adempiere alle linee guida di Regione Lombardia la quale, ritenendo che la politica di semplificazione costituisca un punto strategico della programmazione regionale, vede nello sportello lo strumento idoneo atto a favorire lo sviluppo economico del territorio attraverso un’attività amministrativa fondata sulla certezza dei tempi e delle procedure. Lo sportello telematico è stato presentato agli imprenditori e ai professionisti in occasione dell’evento che si è tenuto on-line il 19 giugno 2020, nel contempo è stato redatto il Piano strategico di marketing concepito secondo una logica strategica ampia che considera l’intero territorio di Caravaggio.

Via ai lavori

In questi giorni sono partiti i lavori di ristrutturazione dell’ufficio che ospiterà il nuovo Suap. Si tratta di un intervento di riqualificazione dei locali di Palazzo Gallavresi posti al piano terra che riguarda unicamente gli interni. Nello specifico si provvederà al rifacimento e messa a norma dell’impianto elettrico, rimozione di pavimento esistente e fornitura e posa di nuova pavimentazione in legno, realizzazione di contro parete interna per isolamento termico, sostituzione delle porte interne, realizzazione di controsoffitti con nuova e più adeguata illuminazione, sostituzione dei serramenti esistenti in metallo prospicienti il portico di piazza Garibaldi, con nuovi serramenti in legno aventi lo stesso "disegno" a 4 battenti.  I lavori, che si stima possano durare 60 giorni, sono stati appaltati tramite procedura negoziata previa pubblicazione di manifestazione d'interesse, per un importo di 43mila 773,60 oltre 2.694,09 per oneri di sicurezza e 4.646,77 per Iva, per un totale di 51mila 114,46 euro.

"Potenziamo la politica di marketing territoriale"

“Con il contributo di Regione Lombardia investiamo su un settore dell’amministrazione pubblica strategico per la ripresa economica del territorio e il benessere della comunità - ha dichiarato il sindaco Claudio Bolandrini - Il nuovo ufficio e la nuova organizzazione del Suap consentiranno di potenziare la politica di marketing territoriale necessaria per intercettare nuovi investimenti e miglioreranno le funzioni e l’operatività del servizio in tutte le sue fasi, dalla ricerca di bandi di finanziamento alla presentazione delle pratiche per l’avvio di nuove attività economiche per le quali saranno garantite tempistiche certe e procedure chiare. Convinti che anche in questo settore sia fondamentale fare rete e creare sinergie, poniamo le basi per l’avvio di una gestione associata con i Comuni vicini che guardano a Caravaggio come la città in grado di promuovere l’attrattività economica del territorio e coordinarne uno sviluppo sostenibile con positive ricadute occupazionali.”

4 foto Sfoglia la gallery