Menu
Cerca

Dopo l’aggressione in stazione Rossoni propone: “Telecamere anche ai binari”

"Non sono un'esperta di calcio a differenza del sindaco Juri Imeri, ma fare pressing è il segreto di molte vittorie". Una ricetta anti-violenza in stazione

Dopo l’aggressione in stazione Rossoni propone: “Telecamere anche ai binari”
Cronaca 11 Agosto 2017 ore 19:10

Telecamere anche per sorvegliare le banchine della stazione centrale. Lo propone la capogruppo Pd in Consiglio comunale Laura Rossoni.

Dopo l’aggressione di lunedì in stazione

Lo spunto per l’intervento è la violenta aggressione subita da un 39enne di Crema lunedì verso mezzogiorno in stazione. L’uomo, gravissimo, è ancora in ospedale con un serio trauma cranico.

“Scippi e furti non mancano mai, lasciare la bici è un terno al lotto

Laura Rossoni (Pd)

Scrive Rossoni in un post sul suo blog: “Non sono un’esperta di calcio a differenza del sindaco Juri Imeri, ma fare pressing è il segreto di molte vittorie. E la sicurezza di una città in fin dei conti è proprio questo: fare squadra e fare pressing sui punti sensibili, dove per afflusso di persone e traffico si creano le condizioni ideali per commettere reati. E’ la descrizione perfetta degli scali ferroviari. E Treviglio con la sua stazione centrale ne sa qualcosa. E’ cronaca di questi giorni. Per un banale litigio un uomo è stato spinto sui binari fracassandosi la testa, gli scippi e i furti non mancano mai, anche lasciare in deposito la bicicletta è un terno al lotto e la sera si rischia di tornare a casa a piedi. Questo nonostante l’impegno ammirevole delle forze dell’ordine che però non arrivano dappertutto. Occorre allora fare squadra con un Piano della sicurezza in cui tutti devono fare la loro parte”.

Non solo sottopassi

“Occorrono dotazioni tecnologiche per tenere sotto controllo l’area, un pressing ambientale che scoraggi chi è male intenzionato. E qui scatta un altro tipo di pressing. Sono state messe le telecamere nei sottopassi? Bene. Ma le banchine? L’installazione spetta a Rfi ma l’amministrazione non rimanga con le mani in mano. Le grandi aziende hanno tempi lunghi o lunghissimi, l’abbiamo appena visto per gli ascensori, 9 mesi per accenderli…  Il Comune può #Faremeglio tenendo sotto pressione le Ferrovie. Difficile? Caravaggio ci è appena riuscito per le sue due stazioni, lo deve fare anche Treviglio che ha il nodo ferroviario più importante della pianura. La fornitura delle telecamere è a carico delle Ferrovie, mentre il Comune si dovrà occupare della sola installazione”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli