Cronaca
Treviglio

L'addio di Treviglio al "fotografo" Marcello Donghi

Aveva 78 anni e da tempo era malato gravemente. E' stato una colonna dell'associazione "Terza Immagine".

L'addio di Treviglio al "fotografo" Marcello Donghi
Cronaca Treviglio città, 03 Agosto 2022 ore 16:27

Nella vita aveva fatto il falegname, ma in città tutti lo conoscevano e stimavano per la sua grande passione per la fotografia.

Marcello Donghi

Si è spento sabato scorso, all’età di 78 anni, Marcello Donghi. Era malato da tempo e da alcune settimane era ricoverato in un hospice. Classe 1944, nel corso della sua vita si era occupato anche di volontariato ed era una colonna della storica associazione fotografica "Terza Immagine". "Era un carissimo amico da una vita, l'animatore assieme ad altri coetanei delle ricorrenze dei "Ragazzi del 1944" - lo ha ricordato il giornalista e coetaneo Roberto Fabbrucci - Gli avevo parlato proprio qualche giorno prima di morire. Affaticato, ma con la solita grinta, la solita giovialità, la solita grande dignità. Poi, verso sera mi aveva mandato un suo video-saluto, magrissimo, sofferente ma sorridente. Il modo più bello per lasciare gli amici".

"Sorridente fino all'ultimo"

Parole di cordoglio anche da un altro suo grande amico e coetaneo, Luciano Pescali.

"La nostra era un'amicizia nata tardi rispetto agli standard soliti - ha detto quest’ultimo - Niente cortili in comune, diversi i banchi di scuola, niente giochi sui campetti dell'oratorio. Ma fin dal primo incontro, quasi 40 fa, ci eravamo trovati sulla stessa lunghezza d'onda, con molti interessi condivisi e da li abbiamo iniziato ad organizzare con pochi altri le feste della nostra classe 1944. E' sempre stato entusiasta, positivo e fiducioso e l'ha dimostrato soprattutto durante la malattia che lo ha visto sempre sorridente fino all'ultimo. 'Mai mulà' mi diceva perché lui voleva vivere. Persona di compagnia, ma anche valente fotografo e noi della classe ‘44 lo sfruttavamo perché con la sua macchina fotografica sapeva cogliere e immortalare gli aspetti migliori e più simpatici di noi coscritti. Ciao amico. Mi mancherai, ci mancherai".

Marcello Donghi lascia la moglie Maria, i figli Simona, Susanna e Andrea, i generi Massimiliano e Paolo, la nuora Isabella e le adorate nipotine Cecilia e Roberta. I funerali sono stati celebrati ieri pomeriggio, martedì 2 agosto, in Basilica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter