Menu
Cerca
Calvenzano

La solidarietà corre in soccorso dei più fragili

Il Comune di Calvenzano ha ricevuto in dono mascherine, saturimetri e soldi per aiutare le famiglie più in difficoltà.

La solidarietà corre in soccorso dei più fragili
Cronaca Gera d'Adda, 16 Aprile 2020 ore 16:01

In questo periodo di emergenza per il Coronavirus la solidarietà corre in soccorso della popolazione più fragile. A Calvenzano, ad esempio, c’è chi ha donato mascherine, chi ha fornito saturimetri per l’emergenza, ma anche chi ha firmato un assegno per andare incontro alle necessità della comunità.

Coronavirus, a Calvenzano la solidarietà corre

L’emergenza sanitaria è sempre in primo piano, soprattutto nella bergamasca segnata dai lutti, ma sempre più forte avanza anche la crisi economica e sociale per quelle fasce di popolazioni più fragili. Lo sanno bene anche a Calvenzano, dove in prima linea per dare risposte alla cittadinanza c’è il Comune, il sindaco Fabio Ferla e gli amministratori con l’aiuto prezioso di tanti volontari. A dar loro una mano c’è stata la solidarietà di tanti, concittadini e non, a dimostrazione che nel momento del bisogno la solidarietà delle persone non conosce limiti. Per l’emergenza alimentare, oltre ai voucher spesa finanziati con il contributo del Governo, l’Amministrazione comunale, con il contributo di parrocchia, Gruppo Alpini, Banco di solidarietà, Distretto agricolo Bassa bergamasca e Com Protezione civile, in collaborazione con l’Auser-La Sorgente dona una spesa a chi ne ha bisogno. E’ possibile prenotarla allo 036386633 dal lunedì al sabato (9.30-10.30). Ogni situazione sarà vagliata dai Servizi sociali e sono esclusi i beneficiari dei buoni spesa comunali.

In dono mascherine, saturimetri e soldi

Al fianco delle istituzioni locali, fortunatamente, un aiuto importante arriva dalla generosità di privati cittadini, commercianti e artigiani. Al Comune di Calvenzano sono arrivate due donazioni in questi giorni: mille mascherine monouso, da destinare alle persone bisognose, è il dono fatto dall’officina di autoriparazioni “Spreafico” di Federico e Paola Spreafico; dieci saturimetri da dito sono stati donati al Comune da Sebastiano Ferri, calvenzanese trasferitosi a Sergnano, ex compagno di classe del primo cittadino che oggi, giovedì, sulla sua pagina Facebook ha raccontato di un ulteriore gesto di solidarietà, come gli altri molto apprezzato.

Questa mattina, nell’ufficio del Sindaco, ho incontrato un privato Cittadino, con il quale ero in contatto e che si informava dell’evolversi della situazione, perché desiderava conoscere le mie preoccupazioni. Dopo avergli rappresentato la situazione nella sua complessità, ha deciso di darmi un aiuto concreto firmando un assegno da 5.000 (cinquemila) euro, che ho fatto intestare al Comune di Calvenzano e che saranno utilizzati per le persone in stato di bisogno. Mi ha chiesto di rimanere anonimo ed io rispetto la sua volontà, ma è doveroso e giusto che tutti sappiano che nei momenti difficili, ognuno emerge per ciò che è. Tutti devono fare la propria parte, ciascuno come può.
Grazie di cuore da tutto Calvenzano

Nuove iniziative solidali

Al fianco di amministratori e volontari, per dare un aiuto concreto a chi si trova in situazione di difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria e della conseguente chiusura di tantissime attività lavorative, stanno scendendo in campo sempre più benefattori. E alla catena della solidarietà formata da gruppi, associazioni, parrocchia e volontari, comunali e non solo, si cominciano ad aggiungere anche altre realtà. Come, ad esempio, il negozio “Non solo carne” che come ha scritto il sindaco Ferla: “per dimostrare vicinanza ai Calvenzanesi e come segno di gratitudine, ha deciso di devolvere il 5% dell’incasso totale del periodo dal 16 aprile al 16 maggio 2020 al Comune di Calvenzano per il sostegno alle persone in difficoltà per questa emergenza. I progetti di solidarietà avranno dunque un ulteriore aiuto grazie alla generosità di Lorena e Giovanni. Grazie di cuore da parte di Calvenzano tutto”.
Anche la famiglia Baffi, del minimarket “Baffi Alimentari”, per ringraziare i tanti volontari che stanno aiutando nelle consegne a domicilio ha voluto dare un contributo. D’accordo con Comune e Auser, il minimarket fornirà generi di prima necessità per le spese solidali. “Il progetto “Una spesa a chi ha bisogno” avrà dunque un ulteriore incremento grazie alla generosità della Famiglia Baffi – ha commentato il sindaco -. Grazie di cuore da parte di Calvenzano tutto, grazie a ciascuno di Voi”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli