Cronaca
Blu Pandino

La direttrice smentisce le previsioni del sindaco: "Nessuna chiusura immediata"

Dopo le dichiarazioni rilasciate domenica 2 ottobre dal primo cittadino, Valentina Paiardi fa i suoi distinguo e rassicura i dipendenti.

La direttrice smentisce le previsioni del sindaco: "Nessuna chiusura immediata"
Cronaca Cremasco, 03 Ottobre 2022 ore 11:43

"Questa non sarà una settimana cruciale, le difficoltà sono note ma nessuna chiusura nell’immediato". A smentire le fosche previsioni del sindaco di Pandino Piergiacomo Bonaventi sul centro sportivo gestito dall'azienda municipalizzata "Asm" è la direttrice generale Valentina Paiardi.

"Blu Pandino ha difficoltà note"

Dopo le dichiarazioni pubbliche del primo cittadino, Paiardi intende spazzare via le nubi sul futuro prossimo dell'impianto di via Roggetto.

"I rincari delle bollette sono cosa nota quindi, non potendo autoprodurre energia, cerchiamo di ridurre gli sprechi e di trovare nuove soluzioni - ha spiegato - Abbiamo chiesto al Comune di aiutarci a individuare nuove attività per incrementare il fatturato e sopperire ai costi che aumentano indipendentemente da noi. Gli incontri con il sindaco sono quasi a cadenza settimanale, forse per questo Bonaventi ha accennato alla prossima per avere delle risposte, ma non sarà quella in cui si decide il futuro del centro sportivo. Affronteremo anche questo problema con la determinazione con cui abbiamo affrontato il Covid e il resto, sapendo che non è qualcosa che dipende da noi".

Rassicurazioni a dipendenti, fornitori e clienti

"Siamo sempre riusciti a pagare tutti gli stipendi e, durante i lockdown che hanno costretto alla chiusura per quasi 11 mesi con incassi pari a zero, l'azienda ha sempre anticipato anche la cassaintegrazione - ha precisato Paiardi - non è corretto quindi dire che per il personale si vedrà che fare. Lo abbiamo messo sempre al primo posto, se l’azienda funziona è grazie ai dipendenti che anche nei momenti di sconforto hanno dato la loro collaborazione mostrandosi molto disponibili. Per loro come per i fornitori non abbiamo mai saltato una scadenza, quindi ci sentiamo di rassicurare loro come i clienti: per il momento non è emerso nulla di nuovo a parte i rincari energetici noti, speriamo che le nuove soluzioni che stiamo mettendo in campo funzionino".

Leggi di più su Cremascoweek in edicola venerdì 7 ottobre.

Seguici sui nostri canali