Menu
Cerca

La ciclabile realizzata, di cui nessuno si prende cura

Prima realizzano la pista ciclabile e poi non se ne curano. E’ questa la critica mossa da un cittadino barianese, espressa via social network sul gruppo "Sei di Bariano se...".

La ciclabile realizzata, di cui nessuno si prende cura
Treviglio città, 02 Novembre 2018 ore 17:13

Prima realizzano la pista ciclabile e poi non se ne curano. E’ questa la critica mossa da un cittadino barianese, espressa via social network sul gruppo "Sei di Bariano se...".

La ciclabile nella zona industriale

L’opera sotto accusa di mancata manutenzione del verde è la nuova pista ciclabile, realizzata circa un anno fa, nella zona industriale nord del paese, lungo via Veneto. La strada, cioè, che conduce alla rotatoria di Brebemi. Secondo il cittadino, la pista ciclabile sarebbe quasi scomparsa a causa della crescente vegetazione circostante che pian piano sta ricoprendo tutto l’asfalto. Per il barianese lasciar crescere in modo così incontrollato il verde rende di fatto inutilizzabile la pista ciclabile, che diventa così un’opera inutile.

La replica del sindaco

Ma l’Amministrazione Bergamaschi non si è però dimenticata di quell’opera. E, infatti, a dare delle delucidazioni ci ha pensato il primo cittadino Fiorenzo Bergamaschi. "Non ci siamo dimenticati di quella pista ciclabile – ha spiegato il sindaco – anzi. Il discorso che va fatto però è un altro. Il Comune potrebbe intervenire con una manutenzione straordinaria del verde in quella zona, ma sarebbe un inutile spreco di risorse". Infatti, l’ubicazione della pista e l’arrivo del maltempo disincentivano l’utilizzo di questa.

Per ora le risorse alle priorità

"Per ora preferisco impiegare le risorse per le zone strategiche del paese – ha detto – e quindi occcuparmi della manutenzione delle piante e del verde nel centro storico e nelle aree più frequentate. L’anno prossimo, assicuro, la pista ciclabile di via Veneto verrà inserita nel piano delle manutenzioni annuali".

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME