Menu
Cerca

La capogruppo Pd, Laura Rossoni ha spiegato come rendere più attrattiva l’area industriale di Treviglio – TreviglioTv

La capogruppo Pd, Laura Rossoni ha spiegato come rendere più attrattiva l’area industriale di Treviglio – TreviglioTv
Cronaca 23 Aprile 2017 ore 09:20

«Tanti capannoni di Treviglio sono vuoti, ma lo sono ancora di più le idee dell’Amministrazione sul futuro delle aree industriali della città». La capogruppo del Partito Democratico Laura Rossoni entra a gamba tesa sulla maggioranza.

Sul suo blog «faremeglio.com» ha espresso tutto il suo disappunto sullo stato in cui si trova la zona Sud di Treviglio «una parte di città che potrebbe essere il centro direzionale e di sviluppo innovativo, quella del futuro». Secondo Rossoni, non viene sfruttato il fatto che Treviglio si trova al centro della Lombardia e delle nuove infrastrutture. Due fattori che «ci hanno dato la necessaria attrattività – ha sottolineato il consigliere di opposizione – Ma cosa stanno facendo l’Amministrazione comunale e il sindaco Juri Imeri per mettere a profitto tutto ciò? Da quando le Ferrovie ci hanno agganciato alla metropolitana di Milano e da quando Linate e San Babila sono a 20-40 minuti dal nostro campanile – ha fatto notare l’esponente del Pd – tutto è cambiato, ma pare che chi ci amministra non se ne sia accorto o sia a corto di idee».

Laura Rossoni ha quindi colto l’occasione per rilanciare la sua idea di realizzare un incubatore d’impresa nel nuovo polo fieristico. «La nuova area può essere non una landa per feste di partito e luna park – ha proseguito – ma il primo nucleo di insediamento della Treviglio innovativa che immagino e credo possibile. In Consiglio comunale ho proposto di utilizzare la Fiera come area per l’incubatore d’impresa, un centro di avvio, sostegno e sviluppo per le imprese innovative. Anche tra la ferrovia e la Brebemi c’è spazio per animare e far pulsare la Treviglio del futuro. Manca solo una politica di incentivi e di facilitazioni per attrarre imprese da territori limitrofi, dalla zona milanese ad esempio, che sconta costi più elevati e in molte aree non ha le nostre infrastrutture».

E sull’argomento Laura Rossoni ha le idee chiare. «Si potrebbe prendere spunto da quanto ha fatto il sindaco di Bergamo Giorgio Gori – ha spiegato – Se sta funzionando lì, dove è più difficile, perché non dovrebbe avere successo qua da noi, che siamo al centro delle vie di comunicazioni? Penso ad agevolazioni fiscali e a sconti sugli oneri, due tra le iniziative che possono aumentare l’attrattività di Treviglio e incentivare l’apertura di nuove imprese».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli