Menu
Cerca

Gli italiani sono sempre più carnivori. E a Bergamo si premiano due macellerie storiche

Gli italiani sono sempre più carnivori, rivelano i dati di Assomacellai. Nel 2017, secondo i dati presentati durante l’evento, il consumo di carne è però tornato a crescere: +2% bovina, +0,6% avicola, +1,2% suina.

Gli italiani sono sempre più carnivori. E a Bergamo si premiano due macellerie storiche
Treviglio città, 02 Febbraio 2018 ore 12:54

Due macellerie storiche bergamasche sono state premiate ieri alla Fiera agricola di Verona, nell’ambito di una delle più importanti manifestazioni del settore a livello nazionale. Un settore in crescita, che rivela come uscendo dalla crisi gli italiani siano sempre più… carnivori.

Carminati in via Broseta

I due negozi premiati sono la macelleria “Carminati” di via Broseta a Bergamo e la “Bottega del buongustaio” di via Borfuro, entrambe a Bergamo. Ecco le motivazioni. Lorenzo Carminati, titolare della storica macelleria equina orobica, è stato premiato “per passione, impegno, qualità, ricerca: tutto in un piccolo negozio che è una perla per la città”. E’ attivo a Bergamo dal 1988, dopo aver lasciato un posto “fisso” da ragioniere.

La premiazione di Carminati (sopra, la premiazione di Mologni)

Mologni in via Borfuro

Valerio Mologni (e il figlio Vittorio, che ha ritirato il riconoscimento) è stato premiato per la bottega di via Borfuro, un luogo dove “la storia, la tradizione e la qualità si sposano con l’innovazione, la passione e la professionalità, con sapori e saperi che si tramandano di padre in figlio”. E’ aperta dal 1970, ed è diventata negli anni anche gastronomia e wine bar.

Torna a crescere il consumo di carne

La premiazione si è svolta durante un importante convegno organizzato da Fiesa e Assomacellai sul tema della qualità e della sicurezza alimentare, che è servito anche a fare il punto sul settore della carne, ancora condizionato, come tutto il comparto alimentare, dai postumi della crisi iniziata nel 2008. Nel 2017, secondo i dati presentati durante l’evento, il consumo di carne è però tornato a crescere: +2% bovina, +0,6% avicola, +1,2% suina.

carne

Il verdellese Rossoni presidente del Gruppo carni equine

Tra gli interventi della Fiera si è registrato anche quello di Mario Rossoni, macellaio di Verdello e presidente del Gruppo italiano carni equine, che ha sottolineato l’impegno dell’associazione per l’introduzione dell’anagrafe unica e del passaporto europeo, che consentiranno di semplificare e garantire le procedure di identificazione degli equini.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli