Irrompe in casa della ex arrestato a Santo Stefano

Irrompe in casa della ex arrestato a Santo Stefano
Cronaca Treviglio città, 27 Dicembre 2018 ore 08:47

I Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato a Santo Stefano in flagranza di reato un 43enne bulgaro, da anni residente in Italia, per violazione di domicilio aggravata.

Irruzione dalla ex moglie

L’uomo, verso l’ora di pranzo del giorno di Santo Stefano, si è presentato a Osio Sopra a casa della moglie da cui si sta separando, una sua connazionale di 39 anni. Probabilmente il motivo dell’irruzione posta in essere da parte dell’uomo era la gelosia nei confronti della ex consorte. Dopo aver suonato insistentemente al citofono di casa, l’uomo ha scavalcato la recinzione del condominio dove abita l’ex moglie con i due figli di 20 e 15 anni, incominciando poi a sbattere violentemente contro porte e finestre, al fine di farsi aprire.

Violata la misura cautelare

Dopo essere entrato con la forza in casa, il 43enne ha iniziato a buttare a terra degli oggetti, lanciandoli anche contro la stessa donna. A carico dell’uomo, dallo scorso mese di novembre,era stata già imposta la misura cautelare del divieto di avvicinamento dall’ex moglie per atti persecutori nei confronti della medesima dopo l’intervento del GIP del Tribunale di Bergamo, provvedimento evidentemente violato dal 43enne bulgaro.

Arrestato a Santo Stefano

Fortunatamente una chiamata al “112” ha fatto prontamente intervenire sul posto una pattugli della Stazione Carabinieri di Dalmine, in quel momento in servizio di pattugliamento nella zona, arrestando così in flagranza di reato lo straniero per violazione di domicilio aggravata. Non si esclude, inoltre, un eventuale ulteriore aggravamento della misura coercitiva già in atto nei confronti del bulgaro. Su disposizione del PM di turno, il 43enne è stato quindi temporaneamente ristretto presso le camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio, in attesa dell’udienza di convalida prevista per la mattinata odierna davanti al Tribunale di Bergamo.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità