Menu
Cerca
In protesta

#iorimangoseduta, a Urgnano un flash mob della Lega contro l’entrata della Turchia in Europa

Presenti anche i consiglieri regionali Monica Mazzoleni e Giovanni Malanchini.

#iorimangoseduta, a Urgnano un flash mob della Lega contro l’entrata della Turchia in Europa
Cronaca Media pianura, 26 Aprile 2021 ore 12:41

Sedute in piazza davanti alla chiesa per dire “no” all’ingresso in Europa della Turchia. E’ il flash mob andato in scena ieri mattina a Urgnano su iniziativa della sezione urgnanese della Lega.

Sedute in piazza contro la Turchia

A spiegare le motivazioni del flash mob ci hanno pensato gli organizzatori attraverso la loro pagina Facebook da dove avevano promosso l’evento.

“Abbiamo organizzato un flash mob di protesta contro il comportamento di Erdogan che non aveva dato una sedia alla presidente della Commissione europea Ursula Von Der Leyen, il cosiddetto #sofagate e sull’uscita della Turchia dalla Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica – si legge nella nota – La Lega è da sempre contraria all’ingresso della Turchia in Europa e quello che è successo non può che rafforzare le nostre convinzioni. Ringraziamo tutti i partecipanti tra cui i consiglieri regionali Monica Mazzoleni e Giovanni Malanchini. Grazie anche a tutti i cittadini che hanno dimostrato la loro vicinanza a questa iniziativa”.

Malanchini: “L’entrata della Turchia in Europa sarebbe una sciagura”

“Ho partecipato con grande piacere questa mattina al flash mob organizzato dalla Lega Urgnano in favore della libertà delle donne, contro la Turchia in Europa. Per Erdogan, infatti, le donne non meriterebbero sedie – basta ricordarsi quanto accaduto pochi giorni fa alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen – e ruoli di potere. Tutto ciò è inaccettabile ed è l’ennesima dimostrazione di quanto la Turchia sia lontana dai nostri valori. L’entrata di Erdogan in Europa sarebbe quindi davvero una vera sciagura”.

A dichiararlo il Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia, Giovanni Malanchini.

“Come ha già dichiarato il nostro Segretario Matteo Salvini, oggi è più che mai necessario stare dalla parte della democrazia, della libertà, dell’Occidente. Ringrazio i militanti della Lega Urgnano per aver organizzato in piena sicurezza questo importante flash mob: i nostri valori e i nostri diritti, lo sottolineo ancora, non sono negoziabili”.