Roggia inquinata, ma la falda acquifera è salva

Lo sversamento che ha inquinato le acque delle rogge è stato temporaneo e superficiale, nessun danno alla falda acquifera.

Roggia inquinata, ma la falda acquifera è salva
Treviglio città, 19 Febbraio 2018 ore 16:03

Roggia inquinata: dopo l'episodio di sversamento accaduto mercoledì scorso l'attenzione dell'Amministrazione comunale di Mozzanica e degli enti coinvolti resta alta.

Roggia inquinata, proseguono le verifiche

Polizia locale dei Comuni coinvolti, Amministrazione comunale e gli organi di controllo provinciali e regionali proseguono nel monitoraggio delle acque che scorrono nelle rogge di Mozzanica e dei paesi limitrofi. Uno sversamento di liquami, dovuto a un guasto o a un errore umano, è partito dall’azienda agricola Pizzocchero. Nell’allevamento di cascina Dossi, al confine con Bariano, il liquame è uscito dalle vasche di raccolta e da quelle di contenimento. Il tutto si è riversato nella roggia Tornioli, che da Bariano scende verso Fornovo e Mozzanica.

Odore nauseabondo, acque nere e moria di pesci

Le conseguenze dello sversamento di liquami nelle acque, diventate nere, è stato un odore nausebondo, avvertito lungo le rogge che attraversano il paese, oltre ad una moria di pesci che sono venuti a galla in diversi tratti dei corsi d'acqua. Immediatamente sono scattate le verifiche, condotte dall'Arpa, che hanno permesso di scoprire la causa dell'inquinamento. Ora, come riportato dal sito internet del Comune di Mozzanica, i continuano i monitoraggi delle acque e si spera di ripristinare al più presto la fauna ittica presente nelle rogge.

Mozzanica, un tratto della Roggia dei Mulini

Nessun inquinamento nella falda acquifera

Questo il comunicato diramato dal Comune di Mozzanica ieri, domenica. "L'Amministrazione Comunale sta monitorando costantemente gli sviluppi della situazione creatasi a seguito dell'inquinamento delle rogge che attraversano il centro abitato. L' inquinamento è stato temporaneo e superficiale e non vi sono stati effetti sulle falde acquifere. Le Polizie Locali dei Comuni interessati e gli organi di controllo Regionali e Provinciali stanno svolgendo gli accertamenti necessari. L'Amministrazione Comunale sta operando per far ripristinare nel più breve tempo possibile la fauna ittica".