Infortuni sul lavoro, aumentati i controlli

Una seduta urgente in Regione per risolvere un problema

Infortuni sul lavoro, aumentati i controlli
Treviglio città, 21 Aprile 2018 ore 11:16

Infortuni sul lavoro, Gallera: con 8 milioni di sanzioni almeno 100 nuovi addetti per 1000 controlli in più annui.

Mille controlli in più sui posti di lavoro

“Mille controlli in più all’anno e assunzione di almeno 100 nuovi addetti per effettuarli – questo quello che hanno fatto sapere l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, insieme al presidente della Regione Attilio Fontana e all’assessore al Lavoro Melania Rizzoli – Nonostante il lavoro svolto in questi anni da Regione Lombardia nell’ambito della sicurezza sui posti di lavoro sia piu’ elevato di quanto previsto dai Lea, abbiamo deciso di mettere in campo
ulteriori iniziative per rendere le nostre azioni ancora piu’ efficaci ed efficienti. Per coprire i costi utilizzeremo gli 8
milioni provenienti dalle sanzioni emesse alle imprese che hanno violato le norme di sicurezza”.

Formazione esperti con competenze specifiche

“Abbiamo gia’ chiesto l’autorizzazione per l’utilizzo di queste risorse agli organi preposti – ha spiegato l’assessore – e presto con una delibera di Giunta lo renderemo esecutivo. Oltre il 30% sara’ investito per l’assunzione di personale, destineremo un ulteriore 30% per dotare il personale assunto della strumentazione necessaria per l’attivita’ ispettiva, e il resto per la formazione di esperti con competenze specifiche”.

Richieste agli stakeholders

 

Chiudendo la riunione della Cabina di regia e del Comitato, convocati in seduta urgente, l’assessore Gallera ha rivolto alcune richieste agli stakeholders. Alle Istituzioni con competenza di vigilanza: “garantire il coordinamento operativo con i servizi delle Ats”; all’Inail “rafforzare lo scambio e utilizzo condiviso di dati per la programmazione mirata degli interventi di prevenzione nei settori e nelle aziende a maggior rischio”; alle Associazioni datoriali “assicurare la partecipazione dei propri iscritti ai percorsi/piani mirati, oltre alla costante sollecitazione al rispetto delle norme di indirizzo regionale”; alle Associazioni sindacali “garantire attraverso i rappresentanti della sicurezza
aziendali l’impegno a una partecipazione attiva all’adozione delle misure di tutela”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia