Cronaca

Incentivi per l'uso di auto elettriche, la ricetta antismog del M5S

I pentastellati porteranno in Consiglio comunale a Treviglio la richiesta di installare colonnine per la ricarica di auto elettriche

Incentivi per l'uso di auto elettriche, la ricetta antismog del M5S
Cronaca 29 Ottobre 2017 ore 15:24

Il meetup di Treviglio del Movimento 5 Stelle porterà in Consiglio comunale una mozione per l'installazione di una prima colonnina per la ricarica di vetture elettriche.

Mobilità sostenibile, la ricetta antismog dei pentastellati

Installare una prima colonnina per la ricarica di veicoli elettrici. In previsione di creare in città una vera e propria rete di rifornimento. E' questa la ricetta antismog proposta dal meetup trevigliese del Movimento 5 Stelle che, in linea con la politica nazionale del movimento, porterà nel prossimo Consiglio comunale cittadino una mozione sull'argomento legato alla mobilità sostenibile.

Il blocco del traffico: "Un palliativo"

"Con l’autunno ritorna il leitmotiv delle polveri sottili, come sicuramente accadrà per la siccità la prossima estate. Parlare di ciò che concretamente potremmo fare fin da oggi invece rimane una chimera per la nostra classe politica, troppo occupata ad accapigliarsi su temi che nulla hanno a che fare con le necessità dei cittadini - scrive in un comunicato il M5S - Diciamo subito e chiaramente che il blocco del traffico è una ricetta estemporanea e impopolare, un palliativo usato dalle amministrazioni per poter dire che si stanno occupando del problema ma che in realtà lo sposta solo in là nel tempo, sperando che piova, così che si pulisca un po’ l’aria e si inquini un po’ di più l’acqua.
Insomma tergiversano senza fare nulla che elimini definitivamente il problema".

Smog, per il M5S serve un cambio di rotta politica

La ricetta antismog del Movimento 5 Stelle è tutt'altra. "Per risolvere il nodo della mobilità è indispensabile avere il coraggio di cambiare completamente rotta, come hanno già fatto altre nazioni europee - prosegue il comunicato - Noi crediamo che sia arrivato il momento anche per il nostro Paese di programmare una rivoluzione industriale per l’automobile, cominciando a creare una rete di rifornimento che incentivi gli automobilisti a orientarsi sull’acquisto di vetture elettriche, l’unico modo per evitare l’immissione in atmosfera di tonnellate di polveri sottili, letali per la nostra salute". La parola, quindi, passerà ora all'Aula del Consiglio comunale trevigliese.