Menu
Cerca

Incendio doloso al ristorante indaga la Polizia

Le fiamme, notate da una volante della Polizia, hanno distrutto l'ingresso de "Il mezzo" di via Milano. E' successo questa notte

Incendio doloso al ristorante indaga la Polizia
Cronaca 06 Novembre 2017 ore 12:48

Incendio doloso al ristorante indaga la Polizia. E’ successo questa notte intorno alle 2 a Crema.

Incendio doloso al ristorante “Il mezzo”

A farne le spese è stato il ristorante pizzeria “Mezzo” di via Milano. L’incendio, scoppiato intorno alle 2, sarebbe di origine dolosa. Le fiamme sono state notate proprio da una volante della Polizia di Stato cittadina che stava svolgendo un normale passaggio di controllo sul territorio.

Bruciato l’ingresso

Incendio doloso
L’ingresso del ristorante Mezzo a Crema

Immediata la chiamata ai Vigili del fuoco di Crema che sono intervenuti sul posto per domare le fiamme che stavano già lambendo il primo piano, dove si trovano delle abitazioni i cui occupanti non si erano ancora accorti di nulla. Sul posto è intervenuta la Polizia Scientifica che ha svolto i rilievi. Gli agenti hanno rinvenuto una tanica contenente liquido infiammabile e hanno appurato, dalla visione dei filmati ripresi dal circuito di videosorveglianza, che pochi istanti prima del loro intervento un uomo si era avvicinato al locale e, dopo aver cosparso tutto l’ingresso con il liquido infiammabile, ha appiccato il fuoco.

Proseguono le indagini

L’attività di indagine della Polizia di Stato è affidata alla Squadra Mobile della Questura di  Cremona. Gli agenti, in collaborazione con gli investigatori del settore anticrimine del Commissariato, hanno raccolto i primi elementi.

Si cerca un uomo col volto bruciato

 

Il piromane, però, non è stato molto cauto nell’appiccare le fiamme al ristorante di via Milano. Le immagini delle telecamere di sorveglianza potrebbero incastrarlo. Nel filmato infatti si vede  come il delinquente, con il volto coperto da un passamontagna, ha dapprima cosparso di benzina l’ingresso del locale e poi ha appiccato il rogo con un accendino. La grossa quantità di liquido infiammabile e la distanza ravvicinata con il fuoco, però, hanno creato un ritorno di fiamma che ha colpito le mani e il volto del piromane. L’uomo è riuscito a fuggire ma ora gli inquirenti hanno esteso le ricerche negli ospedali della zona per scoprire se abbia dovuto ricorrere alle cure mediche per le ustioni subite

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli