Cronaca
Verdello

Inaugurato il cantiere della tangenziale, Terzi: "Col secondo lotto completiamo l'opera"

Con la realizzazione del primo lotto si libererà il centro dal traffico pesante.

Inaugurato il cantiere della tangenziale, Terzi: "Col secondo lotto completiamo l'opera"
Cronaca Media pianura, 17 Novembre 2021 ore 15:55

E' stato inaugurato questa mattina il cantiere della tangenziale di Verdello, attesa da anni per liberare il paese dal traffico. L'opera, cofinanziata da Regione Lombardia, è suddivisa in due lotti il primo dei quali si concluderà entro il 2023. All’avvio del cantiere, questa mattina, era presente l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi, insieme al presidente reggente della Provincia di Bergamo Pasquale Gandolfi e il sindaco Fabio Mossali.

Via ai lavori per la tangenziale

“L’opera – commenta l’assessore Terzi - andrà ad alleggerire il traffico di attraversamento di Verdello, in particolare per quanto riguarda i mezzi pesanti già con questo primo lotto. Regione ha messo in campo risorse cospicue: tra primo e secondo lotto ha stanziato 12,8 milioni su un totale di 14 milioni, garantendo quindi quasi interamente la copertura finanziaria. C’è stato, inoltre, anche un lavoro tecnico e politico rilevante, con la suddivisione in due lotti che permesso di sbloccare la situazione e partire con questo intervento strategico e molto atteso dal territorio”.

Primo lotto, bandito il traffico pesante

La Tangenziale est di Verdello si configura come variante alla SP ex SS42 “del Tonale e della Mendola”, sul collegamento tra Bergamo e la parte sud della provincia bergamasca. Il primo lotto dell’opera interconnette la SS42 con via Adua, a sud dell’abitato. Con la futura realizzazione del secondo lotto, ora in fase di progettazione esecutiva, si darà piena attuazione alla variante alla ex strada statale.

Già si pensa al secondo lotto

Il quadro economico del primo lotto funzionale ammonta a 10,53 milioni di euro, di cui 9,8 milioni finanziati da Regione Lombardia. Sempre Regione, attraverso il Piano Lombardia, ha finanziato il secondo lotto con 3 milioni di euro sul totale di 3,5. In base al cronoprogramma, il termine previsto per l’ultimazione del primo lotto sono i primi mesi del 2023. “Mentre per quanto riguarda il secondo lotto, anch’esso cofinanziato da Regione, - prosegue l’assessore Terzi - ci aspettiamo che gli enti territoriali facciano la lor parte coprendo la minima differenza ancora mancante: da Comune e Provincia sono arrivate rassicurazioni in tal senso. Ci sarà dunque un atto integrativo su cui lavorerà Cal, in modo da completare l’intera opera”.