Cronaca
Caravaggio

In salvo il falco rimasto impigliato in una rete sulla cima di un albero

Nei giorni scorsi il rapace è stato segnalato in zona cascina Reina. A salvarlo ci hanno pensato i Vigili del fuoco.

In salvo il falco rimasto impigliato in una rete sulla cima di un albero
Cronaca Gera d'Adda, 07 Aprile 2022 ore 12:07

Falchetto impigliato in una rete salvato da pompieri e Forze dell’ordine. Una storia lieto fine da Caravaggio.

Falco impigliato nella rete

Nei giorni scorsi il rapace è stato segnalato in zona cascina Reina, con una zampa imprigionata in una rete che a sua volta si era impigliata nel ramo di un albero alto dieci metri, sul quale il volatile si era posato per liberarsi. Purtroppo però è rimasto bloccato e, stremato dai continui tentativi di volare via, sarebbe probabilmente morto.

Rischiava di morire

In suo aiuto sono arrivati i Vigili del fuoco che lo hanno raggiunto con un’autoscala, tagliato il ramo e riportato a terra, dove la Polizia locale lo ha raccolto in una scatola forata e consegnato poi ai volontari del nucleo di Protezione civile dell’Associazione nazionale carabinieri che ha accompagnato l’animale alla riserva naturale oasi del WWF in Valpredina. L’artiglio è stato quindi liberato e dopo le cure il rapace è stato rimesso in libertà.

"La tutela del patrimonio faunistico rientra nelle attività di competenza del Distretto di Polizia locale Bassa Bergamasca Occidentale e consente - ha commentato il sindaco Claudio Bolandrini - grazie anche alla sensibilità e professionalità dei suoi agenti, di salvaguardare splendidi e talvolta rari esemplari che vivono nella nostra campagna. Ringrazio anche i vigili del fuoco prontamente intervenuti e i volontari del gruppo di Protezione civile sempre disponibili in caso di necessità".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter