In prima linea per le donne e la cultura, addio a Delia Borelli

Per anni presidente del Club Unesco "Il Caravaggio" di Treviglio è stata il volto di Studio TV1.

In prima linea per le donne e la cultura, addio a Delia Borelli
Treviglio città, 19 Giugno 2018 ore 10:30

Ha dedicato la sua vita alla promozione culturale, allo studio e alla riflessione, riservando uno spazio particolare per le tematiche femminile e la conquista di diritti fondamentali per le donne. La Bassa piange la giornalista Delia Artaldi Borelli che a Caravaggio e Treviglio (ma non solo) ha lasciato un segno indelebile.

L'impegno culturale

Sempre attenta alla tutela e alla promozione della cultura Delia Borelli, classe 1934, è stata per anni presidente del Club Unesco "Il Caravaggio" di Treviglio portando avanti importanti progetti che spaziavano in tantissimi campi dall'educazione alla tecnologia. Volto televisivo di Studio TV1 era particolarmente apprezzata come giornalista e sempre presente nei tavoli di confronto più importanti. Voce di Radio Magnolia anche a Caravaggio la ricorda con affetto.

L'ultimo saluto si terrà giovedì, alle 9.45, nella chiesa parrocchiale di Caravaggio.

TORNA ALLA HOME