Menu
Cerca

In mostra la Brignano "segreta"

Ha riscosso un grande successo l’esposizione curata dal sindaco Beatrice Bolandrini su richiesta del parroco don Giuseppe Ferri.

In mostra la Brignano "segreta"
Treviglio città, 04 Maggio 2019 ore 09:42

Le "segrete stanze" della Parrocchia, in mostra a Palazzo Visconti. Ha riscosso un grande successo l’esposizione curata dal sindaco Beatrice Bolandrini su richiesta del parroco don Giuseppe Ferri. Gli oggetti sacri visibili tutti i giorni all’interno della chiesa parrocchiale (ma anche "chicche" finora mai mostrate al pubblico) hanno acquistato un valore differente agli occhi degli spettatori, diventando delle vere e proprie opere d’arte.

La pala del Seicento

Ad accogliere i visitatori è stata una pala del Seicento custodita solitamente nella cosidetta "giusiplina", la vecchia chiesa accanto alla parrocchiale. Bolandrini tramite varie ricerche ha attributo l’opera a Giovanni Stefano Montaldo, pittore trevigliese secentesco, autore tra l’altro di alcuni affreschi posti all’interno di Palazzo Visconti. La tela in questione raffigura la conversione di San Paolo. La sua posizione all’entrata della mostra ha un valore simbolico: come a San Paolo fu chiesto di guardare il mondo con occhi nuovi, così gli spettatori dovranno vedere con una luce diversa gli oggetti sacri che solitamente trova in chiesa, e cioè come opere d’arte.

Il Cristo di Sant'Andrea

A chiudere la mostra è un altro oggetto sacro molto particolare: il "Cristo di Sant’Andrea", trovato pochi anni fa nella parte superiore della stupenda (e ancora non sufficientemente valorizzata) chiesetta romanica di via Vittorio Emanuele II, l’edificio più antico del paese. Si tratta di una scultura lignea del Cinquecento attribuita da Bolandrini allo scultore Pietro Bussolo. Si tratta di un unicum perché conserva un meccanismo di ispirazione medievale. Il chiodo di una delle mani di Cristo crocifisso è infatti rimovibile. Se si toglie il chiodo, le braccia si adagiano sul busto. Uno stratagemma impiegato per dare due rappresentazioni di Cristo. La mostra è aperta fino al 19 maggio, sabato dalle 16 alle 19 e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alla 19.

4 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME