In marcia per non dimenticare le vittime delle stragi del terrorismo FOTO

La manifestazione ricorda la terribile carneficina di Bologna ma anche quelle degli attentati di Milano e Brescia.

In marcia per non dimenticare le vittime delle stragi del terrorismo FOTO
Cronaca Cremasco, 31 Luglio 2019 ore 12:49

Questa mattina si sono inseriti nella staffetta partita da Milano anche i podisti pandinesi. Per la prima volta la marcia è passata in centro.

Tutti in marcia

Anche quest’anno la staffetta podistica «Per non dimenticare», in ricordo della vittime della strage terroristica della stazione di
Bologna, passa da Pandino.  Un modo per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’orrore degli attentati a sfondo politico che hanno insanguinato l’Italia: non solo il capoluogo emiliano ma anche Milano e Brescia. I podisti sono partiti da Milano e sono arrivati nel Cremasco facendo prima tappa a Spino e poi a Pandino con meta Bologna. Ad accoglierli il sindaco Piergiacomo Bonaventi e il gruppo dei podisti pandinesi, che collabora all’organizzazione della manifestazione.
«La nostra comunità nel decennio degli anni di piombo è stata colpita, c’erano anche dei nostri compaesani in piazza Fontana a Milano, che rimasero feriti – ha detto il primo cittadino – è giusto che la marcia passi anche nei nostri territori, noi parteciperemo sempre e credo che sia arrivato il momento per le famiglie delle vittime di ottenere verità e giustizia. Prima la staffetta lambiva il nostro paese, io ho dato la disponibilità per il passaggio in centro».

8 foto Sfoglia la gallery

Leggi di più su Cremascoweek in edicola venerdì.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli