Il video

Il video del personale Trenord nelle stazioni deserte: “Andrà tutto bene” VIDEO

Dal personale viaggiante alle biglietterie, dai dirigenti agli operai: "Non ci siamo fermati nemmeno sotto le bombe".

20 Marzo 2020 ore 13:14

“Le Ferrovie non si sono mai fermate  nemmeno sotto le bombe nella Seconda guerra mondiale. Anche se siamo di un’altra generazione, non vogliamo essere da meno. Andrà tutto bene”. E’ solo uno dei tanti messaggi ai viaggiatori e ai pendolari costretti a casa, lanciato in queste ore in un video dai dipendenti di Trenord. Un video realizzato dalla stessa azienda in questi giorni di treni e stazioni vuote. Per dire a tutti che questo momento passerà.

Il grazie dell’Ad: “Noi, popolo del servizio pubblico”

“Trenord sta offrendo comunque un servizio imponente, con oltre 1300 treni al giorno, pur con un programma ridotto del 50% rispetto al consueto, secondo le disposizioni delle Autorità” fa sapere l’azienda. Ma chiaramente (e per fortuna) l’utenza è decimata per le misure di contenimento del virus.

“Questo è il momento della responsabilità: ognuno di noi, per propria scelta professionale, è attore protagonista di quel  Servizio Essenziale  richiesto dallo Stato. Come insegna la grande storia della ferrovia italiana, noi siamo donne e uomini che rispondono alle chiamate, che non si tirano indietro, che hanno nel dna il senso del dovere pubblico e del servizio ai cittadini. Davanti a noi abbiamo le vite esemplari di migliaia di operatori sanitari, medici e infermieri, forze dell’ordine e volontari che, pur esposti all’altissimo rischio del contagio, si stanno prodigando da settimane, senza sosta, negli ospedali e sul territorio. Noi apparteniamo a questo “popolo del servizio pubblico”. Noi siamo con loro. Noi siamo dei loro” ha scritto in una lettera ai dipendenti l’ad di Trenord  Marco  Piuri.

Medici e infermieri, eroi veri

Il  nostro gruppo editoriale si è fatto promotore di un’iniziativa per far sentire a tutti gli operatori sanitari, che lavorano senza sosta per salvarci la vita, la vicinanza e l’affetto dei lettori. Così nasce l’idea del nostro giornale di raccontare le storie di questi eroi e pubblicare foto, video, disegni, messaggi e pensieri per ringraziarli e sostenerli. Partecipare a “Medici e infermieri, eroi veri” è facile e gratuito.

Manda un WhatsApp al numero 3342899132 

TORNA ALLA HOME

 

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia