Menu
Cerca

Il treno si ferma ma le porte non si aprono, da Romano finiscono a Chiari

Il treno si ferma ma le porte non si aprono, da Romano finiscono a Chiari
Romanese, 17 Luglio 2018 ore 17:40

Pendolari romanesi sul piede di guerra contro Trenord. Questa volta il treno si è fermato in stazione, ma le porte guaste non segnalate hanno fatto sì che i pendolari non riuscissero a scendere. Così da Romano i viaggiatori sono finiti a Chiari.

Treno con porte guaste, viaggiatori saltano la fermata

Ancora disagi per i viaggiatori sulla linea Milano-Verona che fa tappa a Treviglio e a Romano. Nessun ritardo segnalato per ora nella circolazione ferroviaria ma i pendolari non sono riusciti a scendere dal treno alla fermata prevista. Sarebbero dovuti scendere a Romano ma il treno aveva diverse porte guaste che non si sono aperte. Nessun cartello a segnalare il disservizio, così i pendolari non si sono potuti preparare in tempo per scegliere un'altra porta. Quando il treno si è fermato e hanno capito che le porte non si sarebbero aperte hanno tentato di raggiungere un'altra uscita. Ma il tempo non è stato sufficiente. Il treno è ripartito e i pendolari non hanno potuto fare altro che scendere alla fermata successiva, a Chiari.

TORNA ALLA HOME