Menu
Cerca

Il "sì" di Elena e Alessia contro la paura

La coppia ha però confessato di aver anticipato di un anno la data dell’unione. Infatti, il recente cambio di governo, con certe dichiarazioni, aveva allarmato le ragazze.

Il "sì" di Elena e Alessia contro la paura
Treviglio città, 21 Settembre 2018 ore 10:47

Alessia e Elena hanno detto il fatidico "sì". Il 12 settembre, infatti, a Palazzo Visconti è stata celebrata la prima unione civile brignanese. Un momento importante per la giovane coppia formata dalla fotografa di Brignano Elena Gatti e la sua consorte Alessia Fabiano, cantante e originaria della Campania.

Il primo incontro (social) un anno fa

Le due si sono conosciute un anno fa circa. Cioè, quando entrambe hanno deciso di iscriversi ad un gruppo Facebook per sole donne. Galeotto fu la risposta di Alessia ad un post di Elena. "Alessia è stata l’unica a dare una risposta intelligente e matura a quel post che voleva essere una sorta di esca per cercare qualcuno che andasse oltre il semplice “Buongiornissimo... caffé?” – ha raccontato Elena – E così è iniziata, prima parlando su Messanger, poi Whatsapp, poi la prima infinita telefonata durata dalle 22 alle 4 del mattino".

Un colpo di fulmine

Un vero e proprio colpo di fulmine che ha saputo vincere anche il più difficile degli ostacoli: la distanza. Ebbene sì, perché Alessia viveva allora a Copenhagen. Tantissimi i voli in aereo e le videochiamate in quei mesi estivi, quando poi il 2 novembre finalmente la coppia si è riunita nella Bassa, dove attualmente vivono. Un anno di convivenza fino a quel fatidico 12 settembre, quando le due hanno potuto finalmente pronunciare "lo voglio".

Legge Cirinnà accolta con felicità

"Alessia ha sempre sognato di sposarsi ed ha accolto felicemente l’approvazione della legge Cirinnà sulle unioni civili – ha raccontato Elena – Dal canto mio invece ho iniziato a pensare seriamente al matrimonio quando ho conosciuto Alessia. Non avevo davvero mai pensato al matrimonio forse proprio perché non avevo ancora trovato l’esatta metà della mela. Con Alessia invece non ho avuto il minimo dubbio, le ho fatto la proposta di matrimonio la sera prima del suo compleanno, il 7 gennaio 2018, ma entrambe sapevamo già la risposta ancor prima di dire il fatidico sì".

Anticipata l'unione civile per paura del nuovo governo

La coppia ha però confessato di aver anticipato di un anno la data dell’unione. Infatti, il recente cambio di governo, con certe dichiarazioni, aveva allarmato le ragazze.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola

TORNA ALLA HOME