Menu
Cerca

“Aspettiamo il rogito da mesi”: la lite in agenzia immobiliare degenera

Caldo e tensione, malore per due acquirenti, interviene l'ambulanza.

“Aspettiamo il rogito da mesi”:  la lite in agenzia immobiliare degenera
Cronaca Treviglio città, 24 Agosto 2018 ore 12:53

Il rogito è in ritardo e in agenzia immobiliare scatta la “rissa”.

Ambulanza e Polizia a Urgnano

Momenti di grande tensione questa mattina a Urgnano, in via Piave, per un alterco scoppiato all’interno di un’agenzia immobiliare e che secondo una della parti è arrivata anche alle mani. Coinvolti, una coppia di clienti che hanno recentemente acquistato una casa e un operatore immobiliare, collaboratore saltuario dell’agenzia che in quel momento si trovava in ufficio.

La protesta dei clienti: “Aspettiamo il rogito da mesi”

Stando a quanto riferito dai due clienti, un uomo e una donna di Urgnano e di Zanica, stamattina si erano recati nell’agenzia immobiliare che ha mediato la loro compravendita per sollecitare la redazione del rogito. Un atto che la coppia starebbe aspettando “da marzo” ma che per varie vicissitudini sarebbe stato rimandato diverse volte. L’agenzia ha specificato tuttavia che la responsabilità del ritardo non è da imputare all’ufficio.

Il diverbio degenera

Esasperati dall’attesa, stamattina la coppia  ha quindi deciso di tornare a protestare. Secondo il personale dell’agenzia, tutto sarebbe cominciato quando la coppia, già molto agitata, è entrata in agenzia pretendendo di parlare con il direttore, in quel momento assente. La segretaria l’ha quindi contattato telefonicamente, e passato alla coppia. Ma ogni tentativo di conciliazione è fallito. E’ volato quindi un telefonino, lanciato contro una segretaria. Da qui l’intervento dell’operatore immobiliare, che ha cercato di riportare la calma. Ne sarebbe quindi nata una breve colluttazione, secondo la coppia. Circostanza invece smentita dall’agenzia. “Non abbiamo nemmeno fatto  in tempo a parlare della pratica: i due sono entrati in ufficio già molto alterati e c’è stato un acceso diverbio, con toni abbastanza pesanti” spiega il direttore.  “Peraltro, i due ci imputano la colpa di un ritardo che invece non è nostra” ha aggiunto.

Colti da malore

Alla fine, complice forse il caldo e la tensione, i due clienti sarebbero stati entrambi e contemporaneamente colpiti da un leggero malore e hanno chiamato  ambulanza e forze dell’ordine. Sul posto la Polizia locale e i sanitari, che hanno visitato i due clienti senza ritenere necessario il trasporto in ospedale. Sono quindi tornati a casa in auto.