Conferenza stampa

Il punto con il governatore Fontana: dal farmaco giapponese all’isolamento dei positivi

Così poco fa il governatore della Lombardia Attilio Fontana.

Il punto con il governatore Fontana: dal farmaco giapponese all’isolamento dei positivi
Treviglio città, 23 Marzo 2020 ore 13:48

Ha parlato poco fa in diretta Facebook il governatore della Lombardia Attilio Fontana: sul tavolo la sperimentazione del farmaco giapponese, l’isolamento dei positivi e le strutture in costruzione in Lombardia.

Lamorgese faccia chiarezza

“Ho inviato una richiesta ufficiale al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, affinché il Ministero esprima il suo parere formalmente e stabilisca se in Lombardia debba essere applicata la nostra ordinanza, in virtù del fatto che le disposizioni della norma regionale, dettate dalla specificità della situazione di urgenza, sono più restrittive e devono rimanere in vigore o se questa sia superata dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I cittadini devono avere certezze. Resta il fatto – ha sottolineato il presidente – che nella nostra ordinanza ci sono restrizioni maggiori. Ho già chiesto un
parere al nostro ufficio legale e la prima risposta che ho ricevuto è che deve prevalere l’ordinanza regionale. In ogni caso, dal momento che ritengo che non si debba creare alcun conflitto, attendo la risposta del Governo”.

Lo ha detto Fontana riferendosi alla confusione creata dalla promulgazione di due provvedimenti nel giro di poche ore che hanno portato nuove limitazioni in Lombardia prima e in tutta Italia poi. A chiarire la situazione ci dovrà pensare, quindi, il ministro dell’Interno Lamorgese.

Positivi in isolamento

Stretta anche sull’isolamento dei positivi che si trovano, al momento, al loro domicilio.

“Abbiamo deciso di coinvolgere i medici di base nel monitoraggio costante dei malati in abitazione – ha spiegato – le persone che non potranno garantire un isolamento idoneo in casa per mancanza di spazi verranno poste in isolamento all’interno delle strutture che già erano state individuate: alberghi e ospedali militari”.

Avigan, sperimentazione dell’Aifa

Sulla possibilità o meno di sperimentare il farmaco giapponese Avigan, ha chiarito:

“Si tratta di una questione scientifica che deve essere sottoposta a sperimentazione – ha detto – il decreti, però, ha stabilito che le sperimentazioni di questo tipo non si potranno più fare a livello regionale, ma potranno essere portate avanti solo dall’Aifa. Manderò al ministro dell Salute Speranza una richiesta per chiedere che possa accelerare i tempi della sperimentazione”.

Ospedali da campo a pieno ritmo

Proseguono a pieno ritmo i lavori negli ospedali da campo: da quello della Fiera Milano, a Cremona, Crema e Bergamo.

“A Cremona è stato inaugurato l’ospedale da campo gestito dalla Ong statunitense, mentre a Crema stanno arrivando i medici cubani che rafforzeranno la rete medica. Ho visto poi delle immagini dei lavori che procedono a Bergamo per la realizzazione dell’ospedale degli Alpini, mentre quello di Sondalo è stato riaperto e oggi è arrivata la certezza che giungerà dalla Russia un altro gruppo di medici. Anche al San Raffaele la tensostruttura è pronta e ha già iniziato  ospitare i primi pazienti”.

TORNA ALLA HOME

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia