Il parco di Pluto regala la pet therapy ai disabili del Cdd

E che non si dica più che gli animalisti hanno a cuore solo i cani...

Il parco di Pluto regala la pet therapy ai disabili del Cdd
Treviglio città, 29 Marzo 2018 ore 15:57

Pienone sabato sera al ristorante «Il rustichetto» per la cena in favore dell’associazione verdellinese Il parco di Pluto. La cittadinanza ha risposto bene all’appello lanciato dagli 8 volontari dell’associazione. Sono riusciti a raccogliere più di 300 euro per finanziare un progetto decisamente importante.La pet therapy per i ragazzi del Cdd.

Pet therapy ai ragazzi del centro diurno

"Grazie ai fondi raccolti, aggiungendo solo una piccola quota, riusciremo a finanziare almeno 10 incontri di pet therapy con i ragazzi del centro diurno integrato La rosa dei venti". I volontari hanno voluto ringraziare tutti i donatori e i simpatizzanti che hanno permesso di raggiungere questo importante obiettivo.  Un vero e proprio trionfo che va a sommarsi alla lunga serie di successi dell’associazione che, nata da meno di un anno, ha già portato avanti una lunga lista di iniziative.

Venti adozioni dalla Puglia

La prima, subito dopo la fondazione del gruppo, nel giugno dell’anno scorso, era stata la sfilata cinofila nel parco del centro sociale. Tantissimi i partecipanti, dai cani con il pedigree più blasonato ai meticci adottati dal canile. E proprio uno di questi meticci, chiamato Ultimo quasi a sottolineare il destino avverso che sembrava avergli riservato una vita rinchiuso in un canile pugliese, si era aggiudicato il premio come «Best in show». Con la Puglia l’associazione «Il parco di Pluto» ha un rapporto particolare. L’anno scorso i volontari verdellinesi erano stati 5 giorni a San Pancrazio, in provincia di Brindisi, per aiutare la locale associazione animalista. Quasi tutti i cani fatti adottare dall’associazione, una ventina in soli dieci mesi, provengono proprio dal paese del Salentino, con il quale è stato stretto una sorta di gemellaggio.

L'iniziativa a San Pancrazio Salentino organizzata con i volontari verdellinesi (in rosa Sibilla Scarpellini)
pet therapy
La premiazione del primo concorso cinofilo verdellinese. Al primo posto Ultimo, adottato dalla Puglia

Le altre iniziative

Grande successo aveva avuto anche la passeggiata «a sei zampe» per le vie di Verdellino, organizzata sia come momento ludico che per educare i padroni a una corretta gestione dei propri cani e, soprattutto, alla raccolta delle deiezioni. Sala gremita, con tanto di persone in piedi, anche per l’incontro con la veterinaria Diana Castelli e con l’educatore cinofilo Davide Mora, il mese scorso. Ma «Il parco di Pluto» non si occupa solo di iniziative.

La passeggiata a 6 zampe organizzata a Verdellino, la seconda edizione si terrà tra poco,  il 15 aprile

L'aiuto per le colonie feline

In questi mesi i volontari, Maria Bertolotti, Alessandro Baucè (titolare del Punto Zoo e principale sponsor dell’associazione), Elvira Corvino, Francesca Masotti, Miriam Nozza, Fiorino Penna, Ennio Rovaris e Sibilla Scarpellini hanno aiutato anche l’associazione «I gatti di Anna Onlus» che si occupa della gestione di diverse colonie feline sul territorio. Sono state pagate alcune spese veterinarie e sono state donate 240 scatolette di cibo e 60kg di crocchette, tutto rigorosamente di ottima qualità, per i gatti di Anna Ubbiali.

pet therapy
Alcuni dei volontari con la "gattara" Anna Ubbiali (Al centro)

La collaborazione con i canili del territorio

I volontari hanno poi già accantonato i soldi per 2 sterilizzazioni dei cani di «Dimensione Animale» e hanno portato 2 carichi di coperte e crocchette per i cani del canile di Grignano ai quali hanno anche pagato 210 pasti caldi e 210 notti in cucce riscaldate. Ora, grazie alle donazioni dei simpatizzanti, partirà anche il progetto della pet therapy per i ragazzi disabili del centro diurno.
E che non si dica più che gli animalisti pensano solo ai cani.