Spirano

Il PalaSpirà sarà un hub sanitario per le vaccinazioni Covid

Al via l'allestimento di una delle strutture in cui, dal 18 febbraio sino a fine settembre, l'Asst Bergamo Ovest somministrerà i vaccini.

Il PalaSpirà sarà un hub sanitario per le vaccinazioni Covid
Cronaca Media pianura, 01 Febbraio 2021 ore 17:22

La Giunta comunale di Spirano ha deciso di concedere all'Asst Bergamo Ovest gli spazi del PalaSpirà che diventerà, dal 18 febbraio al 30 settembre 2021, uno degli hub sanitario per le vaccinazioni Covid-19 nella Bassa bergamasca.

Il PalaSpirà diventa un hub sanitario

Dal 18 febbraio al 30 settembre 2021, il PalaSpirà diverrà un hub sanitario per la realizzazione della campagna vaccinale contro il Covid-19. La struttura polivalente di via Sant’Antonio sarà quindi per sei mesi un vero e proprio centro di riferimento per tutto il territorio della Bassa bergamasca nella lotta contro il virus. La struttura verrà concessa a titolo gratuito alla Direzione Socio Sanitaria dell’Asst Bergamo Ovest dalla Giunta comunale, che ha deliberato la proposta nel corso dell’ultima riunione tenutasi il 27 gennaio 2021.

"Siamo fieri e orgogliosi di mettere a disposizione della comunità bergamasca il nostro PalaSpirà per un’iniziativa così importante per la salute di tutti i cittadini della Bassa bergamasca - commenta il sindaco di Spirano Yuri Grasselli -. Considerata l’urgenza, appena ricevuta la richiesta della Direzione Socio Sanitaria dell’Asst Bergamo Ovest, ci siamo subito attivati per concedere la struttura e approvare questa volontà in Giunta. In sei mesi, decine di migliaia di bergamaschi si vaccineranno al PalaSpirà: sinceramente siamo commossi di ospitare una campagna così simbolica per la nostra terra".

Al via l'allestimento della struttura

A breve al PalaSpirà scatteranno le operazioni di allestimento degli spazi, con l’installazione di celle frigorifere specifiche per la conservazione dei vaccini. "Complimenti al sindaco e a tutta la Giunta per aver risposto celermente alle richieste dell’Asst Bergamo Ovest - sottolinea il Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza di Regione Lombardia Giovanni Malanchini -. In tempi rapidissimi, il Comune, in collaborazione con la Asst Bergamo Ovest, si è attivato per concedere il PalaSpirà e dare quindi il suo prezioso contributo alla lotta al Covid-19: è la politica del buon senso che da sempre guida l’operato dell’Amministrazione di Spirano e un’ulteriore dimostrazione di come la sanità lombarda, spesso ingiustamente criticata, operi nel pieno interesse dei cittadino. Da sempre Regione Lombardia si muove nel segno della concretezza: mentre qui facciamo i fatti, questo pseudo governo con la testa a viole pensa a realizzare strutture costose come gli ormai famigerati centri primula. Non c’è bisogno di questi sprechi, basterebbe ascoltare i sindaci e sostenerli".

TORNA ALLA HOME