Menu
Cerca
Bariano

Il nostro fatturato giù del 95% e rischiamo di essere esclusi dagli aiuti

L'appello dei titolari che si accoda a quello di Assosistema.

Il nostro fatturato giù del 95% e  rischiamo di essere esclusi dagli aiuti
Cronaca Media pianura, 29 Marzo 2020 ore 18:04

Sono legate a doppio filo alla filiera del turismo. Ma non ne fanno parte, e rischiano di perdere il treno degli aiuti che – si spera – passerà nei prossimi mesi per risollevare un settore martoriato dal lockdown e dalla crisi sanitaria. Parliamo delle lavanderie industriali, uno dei componenti “di fatto” della filiera turistica rifornendo spesso quasi esclusivamente alberghi e ristoranti.

Quarantatre dipendenti a Bariano

Nella Bassa, a Bariano c’è la Padana, impresa ormai storica gestita da alcuni anni Simona e Andrea Pisacane, con ben 43 dipendenti. Chiusi ristoranti, mense, hotel e pub, il fatturato è colato a picco in pochissimi giorni. «Il crollo è stato del 95 percento – spiega Andrea Pisacane – In una situazione di emergenza sanitaria, lo sappiamo, è normalissimo. Prima la salute. Ma è un duro colpo. Se da un lato siamo necessariamente entrati in Cassa integrazione in deroga, dall’altro rischiamo di essere esclusi in futuro dagli eventuali aiuti che arriveranno per il settore del turismo».

La lettera di Assosistema

Proprio sul riconoscimento dello stretto legame tra il settore delle lavanderie (30mila dipendenti, compresi gli stagionali, in Italia) e quello dell’accoglienza, insiste anche il presidente di Assosistema Confindustria Marco Marchetti.

“L’Osservatorio di Assosistema Confindustria segna un record negativo per la produzione delle lavanderie industriali: in media un – 95% con picchi in alcune regioni pari al 100% dell’attività per l’intero indotto del turismo – ha spiegato Marchetti – Con il’90% delle aziende del settore che erogano servizi per gli hotel in cassa integrazione. Quello che ci spaventa è la previsione della lenta ripresa del principale volano di crescita per il nostro Paese che è il turismo – continua Marchetti – Molte sono le richieste già pervenute al governo dai colleghi dell’industria del turismo che condivido in pieno. Anzi, come Associazione abbiamo interessato diversi ministeri (il Mef, Il Mibact, il Mise) affinché il turismo venga considerato nella sua completa filiera, incluso il nostro settore delle lavanderie industriali che forniscono tutta la biancheria e il relativo trattamento di sanificazione per gli hotel e ristoranti”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli