Menu
Cerca

Il milanese imbruttito fa lezione di teatro e comicità

L'attore comico Germano Lanzoni a Treviglio per un incontro su comicità e teatro con gli alunni di "Facchetti" e "Collegio degli Angeli".

Il milanese imbruttito fa lezione di teatro e comicità
Treviglio città, 20 Febbraio 2019 ore 15:48

Il milanese imbruttito, alias Germano Lanzoni, ha tenuto stamattina una lezione su comicità, teatro e social media agli alunni di terza media e prima liceo del Polo formativo scolastico. Centocinquanta tra alunni dell'Istituto Facchetti e del Collegio degli Angeli di Treviglio hanno scoperto cosa c'è dietro il personaggio social più cool del momento.

A tu per tu col milanese imbruttito

L'auditorium del Collegio degli Angeli di Treviglio era gremito, stamattina, per l'incontro organizzato con l'attore comico Germano Lanzoni, noto ai più per il suo ruolo di milanese imbruttito, personaggio iconico dei social sul web. Dietro l'apparenza del "f..a e fatturato", la filosofia del milanese doc interpretata dal 52enne comico il cui successo è esploso grazie ai social, gli alunni hanno scoperto un personaggio a tutto tondo. Artista comico sì, ma passato attraverso gli studi di recitazione all'Arsenale di Milano, le esperienze nel mondo del cabaret milanese, poi la collaborazione con le radio (Radio Dj e Rds) per gli eventi e quella da speaker a San Siro per il Milan. Sino ad approdare alla pagina Facebook "Il milanese imbruttito", lanciata da tre amici 23enni nel 2013, come front-man.

milanese imbruttito
Gli alunni al Collegio degli Angeli di Treviglio per l'incontro con il milanese imbruttito

"Alzare l'asticella del sogno per realizzarlo"

Germano Lanzoni il milanese imbruttito
Germano Lanzoni, il milanese imbruttito

Agli alunni di Facchetti e Collegio degli Angeli il milanese imbruttito - che a Milano ha fondato la compagnia teatrale "Democomica" - ha tenuto una vera e propria lezione di teatro e comicità. Un mestiere spiegato con riferimenti filosofici e sociologici. Come la descrizione del significato del "riso" fatta da Henri Bergson nel suo saggio sul significato della comicità. Al comico servono 4 elementi: una community a cui riferirsi; una vittima della comicità; l'astrazione della sensibilità e, infine, l'esercizio dell'intelligenza. Coltivare il proprio talento, è stata una delle esortazione di Lanzoni alla sua giovane platea: "Alzate l'asticella del sogno per realizzarlo - ha detto rivolto ai ragazzi -, perché un sogno facile da raggiungerlo, quando ci si arriva, è tutto finito".

Da animatore nei villaggi a personaggio di successo

Lanzoni ha spiegato agli alunni come ha trovato la sua strada e com'è iniziata la sua carriere. Seguendo le proprie inclinazioni... artistiche. L'attore comico milanese doc - anche se è nato, ha ammesso, a Paderno Dugnano - ha mosso i suoi primi passi come animatore nei villaggi vacanze. "Mi piaceva e mi faceva stare bene". Poi sono arrivate le collaborazioni con le radio negli eventi speciali, mai come speaker radiofonico però. Un ruolo che si è ritagliato con la società di calcio del Milan, prima di approdare alla pagina Facebook de "Il milanese imbruttito". Un personaggio per il quale si è ispirato al padre e che porta con se tutti gli usi, gergali e di comportamento, del milanese in carriera oggi. Parlando di comicità e teatralità tanti consigli per i ragazzi e le ragazze: "Sorprendere te stesso e sorprenderai anche gli altri - ha spiegato Lanzoni - Nella comicità, poi, l'azione, l'atteggiamento e la postura sono molto più importanti della parola, che arriva a chi ti ascolta per il 7%".

Alla fine una "pioggia" di selfie

Germano Lanzoni ha concluso il suo incontro con gli alunni del Polo formativo scolastico di Facchetti e Collegio con un'altra massima. "Cos'è il riso?... E' la gioia di crescere!". L'attore comico, poi, ha risposto alle tante domande arrivate dalla sua attenta platea. "Cosa provi quando ti fermano per strada?", ha chiesto un ragazzo. "Mi chiedi cosa significa il successo - ha risposto il milanese imbruttito - E' come essere un pokemon: ti riconoscono, si fanno un selfie con te e poi se ne vanno per i c.... loro, finito lì!". Chiusa la lezione, il 52enne si è prestato con grande affabilità alle foto di rito con i ragazzi e non solo. Che per una mattinata, grazie alla direzione del Polo scolastico, hanno fatto l'esperienza di una lezione "sul campo" con uno dei personaggi con più "like" dei social.

TORNA ALLA HOME