Il gruppo di preghiera Avoss Caravaggio compra una cascina: "Diventerà una casa accoglienza"

Il gruppo di preghiera Avoss Caravaggio compra una cascina: "Diventerà una casa accoglienza"
Treviglio città, 18 Marzo 2018 ore 16:09

Da un gruppo di preghiera Avoss del Santuario di Caravaggio l'iniziativa per costruire una casa di accoglienza a Calvenzano. Sta per diventare realtà, anche se il percorso richiederà ancora tempo, il progetto dell’associazione Avoss Caravaggio (Associazione volontari sollievo nello spirito) per l’apertura di una casa accoglienza. La struttura, a Cascina Cicogna, è già stata acquistata.

Il primo mattone, ma serve quasi un milione

L’idea c’è da tempo, ma solo da qualche mese con l’acquisto di un cascinale a Calvenzano, è stato posto - letteralmente - il primo mattone per veder realizzato il sogno dei volontari. L’edificio acquistato allo scopo tuttavia, si presenta in condizioni pessime e ha bisogno di un gran lavoro di ristrutturazione. Si parla di qualcosa come 900mila euro. E per questo è partita parallelamente anche una raccolta fondi tra chi vorrà contribuire alla nascita di questo progetto. Tutto a pochi chilometri dal Santuario Beata Vergine del Fonte di Caravaggio dove l’associazione svolge quotidianamente servizio.

Per sollevare i Comuni

"Il progetto risponde invece alla necessità di mettere in campo proposte 'leggere' che vadano incontro alle svariate situazioni che attualmente arrivano all'attenzione dei servizi sociali territoriali" ha spiegato l’associazione. "Senza mettere in campo servizi molto strutturati e costosi che, magari, in quel momento andrebbero a incidere pesantemente sulla spesa sociale di un medio Comune. La cascina sarà in grado di ospitare, non solo i componenti del gruppo che hanno già aderito al progetto, bensì anche quelle persone che non sanno ancora quale sarà il loro futuro per dare un senso di verità alla propria vita - ha aggiunto - A questo scopo vogliamo mettere a disposizione degli spazi utili per ospitare queste persone, anche temporaneamente, in attesa di una sistemazione logistica più confacente alle loro necessità, da parte delle istituzioni preposte".

Appartamenti per famiglie indigenti

L’edificio sorge in località Cascina Cicogna e al termine dei lavori dovrebbe ospitare uno o due piccoli appartamenti per famiglie indigenti e due o quattro stanze complete di servizi, che possono ospitare anche da quattro a otto persone. Si tratta del secondo grande intervento seguito da Avoss. Qualche anno fa, infatti, si sono occupati della realizzazione del Giardino di Maria un luogo di sosta, di preghiera e di svago all’ombra del Santuario.

Leggi di più sull'associazione Avoss e sui progetti futuri sul Giornale di Treviglio in edicola.