Menu
Cerca
Il punto al 6 maggio

Il contagio in Lombardia: trend positivo ma tornano a crescere i decessi

Sono 222 le vittime registrate oggi. A Bergamo il contagio cresce lentamente, oggi solo 37 casi in più.

Il contagio in Lombardia: trend positivo ma tornano a crescere i decessi
Cronaca Treviglio città, 06 Maggio 2020 ore 18:19

Terapie intensive e ricoveri sempre in calo: si conferma anche oggi il trend positivo in Lombardia, ma aumentano i decessi. Siamo le terzo giorno dall'inizio della Fase 2 e i dati del contagio in Lombardia continuano la loro lenta discesa. E' pur vero che per notare delle eventuali flessioni a rialzo nei contagi bisognerà attendere almeno la prossima settimana.

Il contagio in Lombardia

A fare il punto in diretta Facebook oggi è stato l'assessore al Territorio e alla Protezione civile Pietro Foroni. I positivi sono 79.369 (+634 su 14.516 tamponi) ai quali vanno aggiunti ulteriori 130 positivi di aprile rendicontati solo oggi. Diminuiscono i pazienti in terapia intensiva, oggi -29 (480 in tutto) così come i ricoverati oggi -122 (6079 in tutto). Cresce, invece, di molto rispetto al trend degli ultimi giorni il numero dei decessi: oggi 222 le vittime registrate. A Bergamo la crescita continua a restare contenuta con 37 nuovi casi.

Fase 2: Fontana scrive a Conte

Durante la conferenza stampa è stata rimarcata la posizione di Regione Lombardia sulle riaperture della Fase 2 come riportato nella lettera inviata dal governatore Attilio Fontana al premier Giuseppe Conte.

"Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha scritto al presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Obiettivo: ribadire le proposte lombarde per evitare il sovraffollamento del trasporto pubblico locale, in previsione della crescente riapertura delle attività".

"Sono tre le necessità evidenziate dal governatore Fontana: evitare il sovraffollamento sui mezzi di trasporto attraverso il cambiamento degli orari di ingresso negli uffici; garantire controlli efficaci sulla salita nei mezzi pubblici e sul distanziamento tra i viaggiatori e aiutare le famiglie che hanno figli in età scolare".

"La Lombardia ha quindi ribadito al Governo la necessità di insistere con lo smart working, potenziare il trasporto su gomma (anche usando i noleggi auto con conducente), mettere in campo misure di sostegno per chi si deve occupare dei figli come i congedi parentali alternati".

TORNA ALLA HOME