Menu
Cerca
Nel Bresciano

Il comandante della Locale di Cortenuova ha rischiato di essere investito da una donna fuggita all’alt

Coinvolto anche il comandante Luca Leone. Nei guai un 35enne di Casaletto di Sopra

Il comandante della Locale di Cortenuova ha rischiato di essere investito da una donna fuggita all’alt
Cronaca Romanese, 02 Marzo 2021 ore 11:32

“Pensavo foste degli ubriachi in mezzo alla strada”. Si è giustificata con queste parole la 35enne di Casaletto di Sopra, nel Cremasco, che dopo aver forzato un posto di blocco ha quasi investito quattro uomini della Polizia Locale del Montorfano. Tra questi, il comandante Luca Leone, ex vicecomandante a Romano di Lombardia, Covo e Cortenuova, che oggi dirige  il Comando di Cortenuova in convenzione con i Comuni bresciani.

I controlli anti-Covid nel Bresciano

La donna stava transitando da Coccaglio in direzione Chiari, quando una pattuglia della Polizia locale del Montorfano le ha imposto l’alt. Siamo in pieno coprifuoco, peraltro: attorno alle 22.30.

Invece di rallentare e fermarsi, la conducente non solo ha proseguito la marcia imperterrita, ma ha anche deviato verso gli agenti della Locale, che hanno dovuto spostarsi dalla strada per non rischiare di essere investiti. La conducente ha poi cercato di darsi alla fuga.

Identificata dalle telecamere

Immediatamente identificata grazie anche al supporto dei sistemi di videosorveglianza e in dotazione al corpo intercomunale del Montorfano, la donna del Cremasco è stata invitata negli uffici del Comando di Coccaglio. La giustificazione? Clamorosa.

“Non vi avevo riconosciuto, pensavo foste degli ubriachi in mezzo alla strada” ha detto agli agenti.

Resistenza a pubblico ufficiale

La 35enne, oltre alle violazioni al Codice della strada, rischia anche una denuncia per resistenza a Pubblico ufficiale, fattispecie penale riconducibile alle sue azioni.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli