Il brindisi di Natale per i giovani per la Bcc Caravaggio e Cremasco

Il presidente Giorgio Merigo ha illustrato anche le tante attività della Bcc destinate ai suoi soci più giovani.

Il brindisi di Natale per i giovani per la Bcc Caravaggio e Cremasco
Treviglio città, 19 Dicembre 2019 ore 13:36

E’ stato un successo il “Brindisi di Natale per i giovani” organizzato dal gruppo dei giovani soci della BCC Caravaggio e Cremasco, nella Casa del Socio della BCC, a Caravaggio, domenica 15 dicembre. Proposte per i giovani e “calore umano” sono le parole che possono riassumere al meglio la bella serata dedicata ai giovani, vere colonne portanti di una Banca impegnata a investire sul suo futuro.

Il Natale dei giovani alla Bcc

Più volte infatti è tornato il messaggio, nelle parole del presidente della BCC Giorgio Merigo, di una sempre maggiore disponibilità all’ascolto delle esigenze delle nuove generazioni, affinché i giovani possano sentirsi sempre più sostenuti dalla loro BCC, per realizzare i propri sogni e valorizzare i propri talenti. Il presidente Merigo ha inoltre manifestato viva soddisfazione nel constatare l’adesione di numerosi giovani all’iniziativa che ha visto tra i partecipanti anche numerosi di essi premiati negli anni precedenti con le borse di studio della stessa BCC.

Giovani: miglior investimento sul futuro

Il direttore della BCC Luigi Fusari ha spronato a sua volta i giovani a impegnarsi seriamente nella vita, ricordando che per le loro famiglie e le comunità essi rappresentano l’investimento più grande. Significative anche le parole del sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini e del suo vice Ivan Legramandi che hanno elogiato la BCC Caravaggio e Cremasco per la concreta vicinanza che da sempre offre ai giovani attraverso numerosi importanti eventi.

Le attività della Bcc per i giovani

Nel corso della serata il presidente Merigo ha poi presentato alcune iniziative dedicate ai giovani. Tra queste la partecipazione al prossimo Festival Nazionale dell’Economia Civile che si terrà a Firenze dal 17 al 20 aprile 2020, ove si discuterà di economia, lavoro, innovazione, sviluppo sostenibile, buone pratiche focalizzate sulla centralità e il valore della persona, che deve prevalere nel generare anche attività di sostenibilità ambientale.

Inoltre hanno suscitato vivo interesse l’esperienza formativa in Ecuador (è in programmazione un viaggio nel 2020), una terra ove il modello cooperativo sviluppato dalle BCC italiane ha saputo ben evidenziare la sua validità. Il trekking in Terra Santa previsto per la prossima stagione primaverile, vedrà coinvolti i partecipanti in un entusiasmante esperienza.

A questo proposito, Fabio Villa, presidente dell’associazione culturale caravaggina Openroad, ha portato la sua testimonianza maturata nel corso del recente viaggio organizzato dalla BCC in Terra Santa, sottolineando di aver avuto una straordinaria occasione per aver potuto non solo visitare luoghi di grande emozione, ma anche di aver potuto approfondire la realtà sociale di questi luoghi grazie agli incontri molto interessanti organizzati dalla BCC con importanti esponenti delle comunità di questa Terra, ove la BCC stessa è impegnata nel progetto di Palisco per sviluppo della cooperazione di credito.

La bella serata si è conclusa con l’esibizione dei giovani musicisti Paolo Camporesi e Nicolò Maestri.

TORNA ALLA HOME