Il “batterio killer” Serratia marcescens e il miracolo della polenta sanguinante

Dalla tragedia del bimbo deceduto al Civile ci si chiede cosa sia questo batterio. La risposta è anche nel nostro folklore.

Il “batterio killer” Serratia marcescens e il miracolo della polenta sanguinante
Cronaca 11 Agosto 2018 ore 17:27

Un batterio killer, come è stato denominato. E’ salito agli onori della cronaca per la triste vicenda di un neonato deceduto al Civile di Brescia, morto probabilmente a causa di un’infezione da questo batterio. Un caso che, come riporta BresciaSettegiorni.it, ha a che fare anche con il nostro folklore.

Non proprio “batterio killer”

Il batterio Serratia Marcescens è un saprofita del terreno, che se lasciato crescere presenta delle colonie rosse molto riconoscibili. Come l’Escherichia Coli, non è di per sé un “batterio killer”, ma se in concentrazione elevata e in particolari casi, come in un bimbo nato prematuro e con le difese immunitarie ancora in fase di sviluppo, può diventare critico. I Nas stanno svolgendo ora delle indagini a Brescia per verificare i fatti e il personale sanitario del Civile sta lavorando per far sì che l’infezione non si propaghi.

(In foto: Escherichia Coli, come Serratia appartenente alla famiglia delle Enterobacteriaceae).

TORNA ALLA HOME