Menu
Cerca

I tir diretti ad Amazon "invadono" il Pip

Comune e Polizia locale di Casirate dialogano con Amazon e Vailog per risolvere i problemi viabilistici e di sosta sorti nella zona produttiva del paese.

I tir diretti ad Amazon "invadono" il Pip
Treviglio città, 25 Novembre 2018 ore 10:07

Prima grana per Amazon e il suo maxi magazzino di logistica di via Rossini a Casirate. I tir diretti all'hub, infatti, la notte sostano nella zona industriale del paese - in attesa, il giorno dopo, di aver accesso al magazzino per caricare o scaricare - e si sono sollevate le proteste di chi lavora nelle aziende del Pip.

Pip "invaso" dai tir diretti ad Amazon

Amazon
Casirate tir in sosta per Amazon

Una fila di tir in sosta, in attesa di accedere al polo logistico Amazon di via Rossini negli orari di carico e scarico assegnati a ciascuno della multinazionale dell’E-commerce. Se li trovano parcheggiati, spesso negli stalli di sosta riservati alle automobili, la mattina presto i dipendenti della aziende del paese che si recano al lavoro in via delle Industrie. Difficile trovare un posto per parcheggiare l’auto e si sono sollevate le proteste. Sui cancelli della "Colombo Filippetti" sono stati appesi dei fogli con il simbolo di divieto di sosta e la scritta "Tir", per fare in modo che anche gli autotrasportatori stranieri, che arrivano di notte nella zona produttiva del paese, non parcheggino i loro mezzi sugli stalli riservati alle automobili.

Situazione critica nella zona produttiva

I mezzi pesanti sostano in diversi punti della zona produttiva: chi in un’area di sosta adiacente lungo la via Rossini, altri invece scelgono la zona di via delle Industrie sul lato lungo del "PalaGerundium" - la tensostruttura in mezzo alle aziende che d’estate ospita la frequentatissima «Gerundium Fest», la festa della birra giunta quest’anno alla ventesima edizione - o altre zone dove attendere il proprio turno d’accesso all’hub di Amazon. Il piazzale interno del magazzino, infatti, resta off-limits ai tir che vi possono accedere (per il carico o scarico merce) solo all’orario stabilito. Una situazione viabilistica critica per il Pip, tenuta monitorata dalla Polizia locale. Giovedì in Comune c'è stato un primo tavolo tecnico tra Amministrazione e azienda.

Si dialoga per trovare una soluzione

Viabilità, parcheggi e situazione igienico-sanitaria. Si è parlato di tutto questo nel primo incontro del tavolo tecnico in Comune a Casirate, presenti il sindaco Mauro Faccà, la Polizia locale, il direttore del sito Amazon Oreste Tagliaferri e i referenti di "Vailog", lo sviluppatore che ha individuato e realizzato il magazzino di logistica per il colosso dell'E-commerce in paese. "In primis si è deciso di implementare la segnaletica del sito Amazon, sia dal casello Autostradale Brebemi che dalla Rivoltana e da Calvenzano, affinché gli autotrasportatori diretti nella zona produttiva di Casirate non transitino più lungo la Provinciale Bergamina, ma utilizzino la Variante", ha spiegato il sindaco, che ha definito positivo l'incontro. Sui problemi di sosta poi: "Stiamo vagliando le possibili soluzioni e sia Amazon che Vailog si sono resi disponibili a collaborare per trovarle - ha concluso Faccà -. Come Amministrazione ci muoveremo per regolamentare le aree di sosta, individuando quelle riservate alle automobili e quelle dove i mezzi pesanti possono sostare in attesa di avere accesso al magazzino. C’è anche da valutare l’aspetto igienico-sanitario, perché tutta l’area della zona produttiva non è dotata di servizi igienici che possano essere utilizzati dagli autotrasportatori durante la loro sosta negli orari notturni".

TORNA ALLA HOME