Menu
Cerca

I portachiavi urgnanesi a New York e Tokio

Il progetto è stato accolto con vero entusiasmo dai ragazzi che si divertono moltissimo nel realizzare i piccoli portachiavi in pelle e altri piccoli gadget

I portachiavi urgnanesi a New York e Tokio
Romanese, 22 Febbraio 2019 ore 13:16

Da Urgnano a New York, passando dalla Casa dei Colori. La conceria Skiver di Urgnano ha infatti realizzato ben 200 portachiavi in pelle, piccoli gadget che verranno consegnati ai clienti delle fiere nazioni e internazionali, come quella di New York che si terrà tra un paio di settimane.

La casa dei Colori

Ciò che davvero affascina è però che a realizzare questi piccoli manufatti sono stati i ragazzi del centro comunale per disabili, la Casa dei colori, i quali da dicembre partecipano ad un laboratorio in collaborazione con la storica conceria del paese. Si tratta di un progetto sperimentale e coinvolge circa una decina di ragazzi. Il tutto è stato avviato in autunno quando i responsabili della Conceria hanno proposto al consorzio «Solco Città Aperta» di realizzare i gadget in pelle.

Gadget in pelle

Da anni infatti tra la storica azienda tessile e gli utenti del servizio esiste una lunga amicizia. L'idea era quindi di valorizzare il lavoro della Casa dei Colori, mostrando anche a livello globale cosa questi ragazzi riescono a fare. Il progetto è stato accolto con vero entusiasmo dai ragazzi che si divertono moltissimo nel realizzare i piccoli portachiavi in pelle e altri piccoli gadget. Ad oggi i manufatti realizzati sono più di duecento. Alcuni a forma di farfalla, altri geometrici e così via. Il laboratorio è piaciuto così tanto che ora si pensa di allargare il progetto. Infatti i ragazzi hanno iniziato a praticare altri piccoli lavori, ad esempio alcuni utenti del servizio disabili hanno iniziato a realizzare figure geometriche su una concia bianca, e cioè ecologica, si tratta quindi di un prototipo da esporre nelle fiere.

Leggi di più su Romanoweek in  edicola

TORNA ALLA HOME