Menu
Cerca
Urgnano - Basella

I passionisti piangono padre Antonio Gatti

Nato e ordinato a Pontoglio si è spento sabato all'età di 72 anni.

I passionisti piangono padre Antonio Gatti
Cronaca Media pianura, 15 Aprile 2021 ore 17:13

La comunità dei Passionisti di Basella dice addio a padre Antonio Gatti, spentosi a 72 anni, sabato scorso.

Addio a padre Antonio

Padre Antonio era amabile e sereno, ben voluto da tutti i confratelli. La sua mitezza si esprimeva anche attraverso battute e sorrisi. Amava esprimere il suo pensiero rispetto alle faccende della vita comunitaria. Da Pontoglio dove era nato il 12 marzo del 1949, da Antonio Gatti e Maria Perletti, padre Gatti approdò ancora ragazzo nel seminario di Calcinate. Qui intraprese gli studi di scuola media e Ginnasio, per poi passare al noviziato di San Zenone degli Ezzelini.

Dalla Terra Santa a Basella

Il 22 agosto del 1968 emise i primi voti religiosi temporanei. La svolta decisiva avvenne quando fu destinato a completare i suoi studi di Teologia a Gerusalemme in Terra Santa. Rimase lì fino al conseguimento della licenza in Teologia biblica. Una volta diacono, padre Antonio tornò in Italia, e volle essere ordinato sacerdote. La consacrazione a Pontoglio nell’ottobre 1976. I suoi primi incarichi furono tra i giovani seminaristi di Calcinate come vicedirettore, ma si sentiva più portato alla predicazione, all’annuncio del Vangelo e dei testi biblici. Dopo anni di impegno istituzionale, servì la comunità di Caravate, e poi si stabilì a Basella.

TORNA ALLA HOME