“I Centri diurni per disabili possono ripartire in piena e totale sicurezza”

“I Centri diurni per disabili possono ripartire in piena e totale sicurezza”
Bassa orientale, 08 Giugno 2020 ore 19:20

“I Centri diurni per disabili possono ripartire in piena e totale sicurezza”. Lo annunciano gli assessori alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini e al Welfare Giulio Gallera in merito alla riapertura delle strutture semiresidenziali per persone con disabilità.

Test sierologico per gli operatori

“La procedura di riapertura prevede che siano sottoposti a test sierologico – spiega Gallera – ed eventualmente al tampone in caso di positività al test, ovvero in caso di impossibilità a realizzare il prelievo ematico, tutti gli oltre 4.000 operatori e i 14.000 ospiti, e le ATS sono pronte ad intervenire rapidamente garantendo che la spesa dei test sarà a carico di Regione Lombardia”.

“Già con delibera del 26 maggio – aggiungono Gallera e Bolognini – erano state approvate le linee guida regionali finalizzate a consentire la presentazione di un progetto di riavvio dei centri diurni per disabili da parte degli enti gestori. Entro la giornata di oggi le ATS ultimeranno, dopo i dovuti passaggi nell’ambito delle cabine di regia con i comuni, l’iter per l’approvazione delle linee operative territoriali, in modo tale da potere mettere in condizione tutti i centri di ripartire con le attività  nella massima sicurezza per ospiti e operatori”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia