Violava le norme anti contagio

I carabinieri fermano la festa in un ristorante

Nel ristorante c'era musica ad alto volume e gente che ballava, con tanto di buttafuori e biglietto per entrare.

I carabinieri fermano la festa in un ristorante
Cronaca Bergamo e hinterland, 11 Ottobre 2020 ore 12:05

I carabinieri fermano una festa organizzata violando le norme anti Covid-19. E' successo ieri sera, sabato, ad Albano Sant'Alessandro.

I carabinieri fermano la festa vietata

Ieri sera, sabato 10 ottobre, ad Albano Sant’Alessandro, i carabinieri della Compagnia di Bergamo sono intervenuti presso un ristorante dove era stata segnalata musica ad alto volume e decine di ragazzi intenti a ballare, tutto in violazione alle norme anti Covid-19. I responsabili dell’evento avevano dichiarato di aver organizzato una festa privata ma in realtà, giunti sul posto, i carabinieri hanno accertato che il ristorante era stato trasformato in una vera e propria discoteca con tanto di buttafuori e rivendita di biglietti. Decine i giovani intenti a ballare, il tutto in violazione delle norme previste per il contrasto alla diffusione del virus. Pertanto i militari hanno provveduto a far spegnere la musica, interrompendo la festa, ed il locale è stato chiuso.
Identificati gli organizzatori e i partecipanti, sono ora in corso accertamenti per l’identificazione di eventuali altri responsabili.

TORNA ALLA HOME