Cronaca
Incidente

Grosso incidente sulla Rivoltana: grave una donna, strada bloccata

Il traffico sulla battutissima Rivoltana è rimasto a lungo paralizzato, con almeno un paio di chilometri di colonna, e traffico più intenso del solito anche sulla via Vailate (Sp74)

Grosso incidente sulla Rivoltana: grave una donna, strada bloccata
Cronaca Gera d'Adda, 13 Dicembre 2022 ore 15:55

Grosso incidente nel primo pomeriggio di oggi, martedì 13 dicembre 2022 lungo la Rivoltana, tra Arzago e Calvenzano. C'è una donna di 37 anni ferita gravemente, sul posto i Vigili del fuoco e l'elisoccorso.

Incidente sulla Rivoltana, strada chiusa

L'incidente è avvenuto attorno alle 14.50 lungo il rettilineo che collega la zona industriale di Calvenzano ad Arzago, e ha visto coinvolte, un'automobile e un mezzo agricolo. L'esatta dinamica dell'incidente è al vaglio della Polizia locale di Arzago, Calvenzano e Casirate che ha svolto i rilievi del caso. Una donna è rimasta ferita in modo serio: l'Agenzia regionale emergenza urgenza ha mandato sul posto un'ambulanza, un'automedica e un elicottero dell'elisoccorso, in codice rosso.

WhatsApp Image 2022-12-13 at 16.02.58 (1)
Foto 1 di 7
WhatsApp Image 2022-12-13 at 16.01.52 (1)
Foto 2 di 7
WhatsApp Image 2022-12-13 at 16.02.58
Foto 3 di 7
incidente
Foto 4 di 7
incidente2
Foto 5 di 7
incidente3
Foto 6 di 7
incidente4
Foto 7 di 7

Traffico paralizzato

Il traffico sulla battutissima Rivoltana è paralizzato, con almeno un paio di chilometri di colonna, e traffico più intenso del solito si è registrato anche sulla via Vailate (Sp74) che collega appunto Vailate ad Arzago. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco di Dalmine e i volontari di Treviglio, che hanno provveduto a liberare la 37enne dall'abitacolo, dov'era rimasta incastrata, per affidarla poi alle cure mediche dei sanitari accorsi sul posto, prima di bonificare l'area dell'incidente. Oltre alla Polizia locale, presente sul luogo dell'incidente anche una pattuglia dei carabiniei. La donna ferita è stata trasportata in elicottero all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

 

Seguici sui nostri canali