Menu
Cerca

Greta ha fretta e nasce in casa, non succedeva da 47 anni

E' successo mercoledì mattina nell'abitazione della famiglia Bonomi a Calvenzano. Papà Giovanni ha assistito la moglie Daria mentre dava alla luce la piccola Greta.

Greta ha fretta e nasce in casa, non succedeva da 47 anni
Cronaca 28 Ottobre 2017 ore 17:49

E’ successo mercoledì mattina nell’abitazione della famiglia Bonomi a Calvenzano. Papà Giovanni ha assistito la moglie Daria mentre dava alla luce la piccola Greta. Un parto in casa non accadeva da 47 anni in paese.

Un parto in casa inaspettato

Un parto in casa inaspettato per la famiglia Bonomi, che abita in via Marconi a Calvenzano. Mercoledì, poco dopo le 5 del mattino, quando a mamma Daria Gatti sono iniziate le contrazioni la coppia non ha fatto in tempo a prepararsi per raggiungere l’ospedale di Treviglio. La piccola Greta ha avuto “fretta” di nascere ed è venuta alla luce nel letto di casa. Ad aiutare la moglie durante il parto è stato papà Giovanni.

Dopo il parto, l’arrivo dell’ambulanza

Poco dopo il parto in casa, nell’abitazione della famiglia Bonomi è arrivata un’ambulanza e i sanitari hanno provveduto a trasportare mamma e figlia nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Treviglio. Entrambe stanno bene, la piccola Greta è una bimba vispa di 3,480 chilogrammi, ed è stata grande la gioia per l’arrivo della bimba per tutta la famiglia: papà Giovanni e le altre due figlie, di 7 e 4 anni, in serata hanno potuto riabbracciare mamma Daria e la sorellina.

Il lieto evento salutato con gioia dal sindaco

E’ stato il sindaco Fabio Ferla, appresa la notizia del parto in casa dall’ufficio Anagrafe, a salutare con gioia l’arrivo della piccola Greta Bonomi. E sulla sua bacheca Facebook ha sottolineato l’evento straordinario per i nostri tempi: “Dopo circa 47 anni è nata una bambina in una casa di Calvenzano. Benvenuta Greta!”. Un’annuncio gioioso che il primo cittadino ha voluto condividere con la comunità. “Sono felice che mamma e figlia stiano bene e ho voluto condividere questa nascita perché si tratta di un fatto eccezionale per il paese – ha commentato Ferla – Un parto in casa non accadeva da 47 anni e sono orgoglioso che la piccola Greta sulla carta d’identità avrà scritto: Nata a Calvenzano”.