Eccellenza

Grazie a Limonta Sport il primo stadio virtuale è Made in Italy FOTO

I danesi hanno optato per la tecnologia Made in Italy, anzi Made in Cologno al Serio, di Limonta Sport: l’erba naturale rinforzata Mixto®.

Grazie a Limonta Sport il primo stadio virtuale è Made in Italy FOTO
Cronaca Media pianura, 27 Maggio 2020 ore 16:19

La pandemia del Coronavirus ha colpito tutti i settori, il mondo del calcio riparte ma negli stadi manca il pubblico. C’è, però, chi vuole disputare le proprie partite al fianco dei suoi tifosi.

Limonta Sport eccellenza italiana

Lo fa per la prima volta il Club Danese AGF di Aarhus domani 28 maggio alle 19, per celebrare la ripartenza della Super Liga nella sfida contro il Randers FC. Uno stadio virtuale, gestito in collaborazione con la piattaforma Zoom, diviso in 22 diverse sezione, proprio come uno stadio di calcio normale, al quale però si accede con biglietto gratuito.

Il Nord Europa è infatti avanti nella tecnologia informatica, ma per il proprio campo da calcio il club e la città di Aarhus hanno scelto una tecnologia 100% Made in Italy, già installata da 7 anni al tempio degli stadi, il Bernabèu.
A marzo infatti, dopo esser stati costretti per settimane a giocare su un manto al limite della praticabilità a causa delle continue piogge che si sono riversate sulla penisola scandinava, si è optato per la tecnologia Made in Italy, anzi Made in Cologno al Serio, di Limonta Sport: l’erba naturale rinforzata Mixto®.

5 foto Sfoglia la gallery

Successo nel Nord Europa

Preparata la base, il giorno successivo è iniziata la posa dei rotoli dei Big Rolls, appositamente preparati in vivaio. Posati 2.500 mq di Mixto® il primo giorno, 5.000 mq il secondo, per terminare in soli 3 giorni l’intero campo da gioco. Il risultato? Un campo con un’ottima capacità drenante anche in condizioni climatiche rigide e umide, un tappeto erboso misto sintetico/naturale dalle eccezionali caratteristiche meccaniche, ma indistinguibile da un manto tradizionale.

La crescita in vivaio dei Big Rools di Mixto® ha permesso di ridurre al minimo i tempi di trasformazione di questo campo da naturale in ibrido.

“Finora la mia esperienza con l'ibrido Mixto è stata assolutamente sorprendente. Sono molto impressionato dal prodotto ed è super facile da lavorare. – afferma Kasper Lund Poulsen, Groundman di CERES Park - E dopo una partita o una sessione di allenamento il campo è quasi perfetto, basta un passaggio sopra i
piccoli danni ed è subito riparato.”

TORNA ALLA HOME