Cronaca
Fornovo

Giù le ex scuole medie, sorgerà un parcheggio per il centro

L'intervento si inserisce nel progetto complessivi di riqualificazione di piazza e centro storico. Per l'abbattimento messi a Bilancio 125mila euro.

Giù le ex scuole medie, sorgerà un parcheggio per il centro
Cronaca Gera d'Adda, 02 Dicembre 2022 ore 10:08

Un nuovo parcheggio per il centro storico di Fornovo, sorgerà grazie all'abbattimento dell'edificio delle ex scuole medie all'angolo tra via Matteotti e piazza San Giovanni. La decisione della Giunta comunale si inserisce nel complesso progetto di riqualificazione del centro storico del paese.

Le ex scuole medie saranno abbattute per far spazio a un parcheggio

Nuovi spazi di sosta a servizio del centro storico di Fornovo. Verranno realizzati, a ridosso di piazza San Giovanni, abbattendo l’edificio all’angolo con via Matteotti che sino ai primi anni 2000 ospitava le scuole medie del paese.
Lo ha annunciato l’Amministrazione nella seduta di Consiglio comunale, mercoledì sera, che ha approvato l’ultima variazione dell’anno al Bilancio pluriennale di previsione. Tra le cifre stanziate, illustrate in Aula dall’assessore Marco Monzio Compagnoni l’Esecutivo del sindaco Fabio Carminati ha stanziato 125mila euro. "Fondi che serviranno per la sistemazione di via Marconi e per l’abbattimento dell’edificio delle ex scuole in via Matteotti per realizzare il nuovo parcheggio", ha spiegato l’assessore a Bilancio, Patrimonio comunale e Ambiente.

Nuovi stalli al posto di quelli a nord della piazza

A margine della seduta consiliare il sindaco Carminati ha spiegato la decisione di abbattere l'edificio delle ex scuole medie.

"L’intervento si inserisce nel progetto complessivo di riqualificazione del centro storico del paese. Nell’ottica del passaggio a senso unico di via Matteotti, il progetto prevede di recuperare spazi di sosta a servizio della piazza e del centro. L’area delle ex scuole è una di queste: l’abbattimento dell’edificio che oggi ospita diverse associazioni del paese ci permetterà di recuperare undici o dodici stalli, che saranno a disco orario, al posto di quelli che verranno tolti a nord di piazza San Giovanni".

Villa Nicoli diventerà la "casa" delle associazioni

Già concordato con le associazioni del paese - Avis, Aido, Auser e Ciclisti - lo spostamento delle sedi.

"Le associazioni di Fornovo troveranno casa a Villa Nicoli (la residenza di via Bietti che l’ex sindaco e benefattore Carlo Nicoli ha lasciato in eredità al Comune, insieme al suo ingente patrimonio, ndr) - ha proseguito il sindaco Carminati - dando seguito così alle volontà testamentarie del nostro benefattore che ha lasciato in eredità alla comunità la sua villa affinché fosse messa a disposizione dei cittadini di Fornovo per scopi sociali".

La variazione, votata a maggioranza dal Consiglio con l’astensione dei consiglieri Oscar Rizzini e Massimo Menotti di "La Rete dei Patrioti", ha iscritto a Bilancio anche i fondi, 198mila euro, del Piano nazionale di ripresa e resilienza per la digitalizzazione dei servizi comunali e le risorse accantonate negli scorsi anni per gli adeguamenti di stipendio ai dipendenti pubblici a seguito della firma del nuovo contratto collettivo di lavoro.

Seguici sui nostri canali