Menu
Cerca

"Giornata Alzheimer" torna a villa Vaglietti

Un’occasione di incontro tra tutti coloro che vivono a contatto con persone affette da disturbi della cognitività.

Romanese, 17 Settembre 2018 ore 10:47

Domenica 23 Settembre 2018, all'Rsa Vaglietti di Cologno al Serio, verrà celebrata, con il patrocinio del Comune, la XXV Giornata Mondiale Alzheimer. Sarà un’occasione di incontro tra tutti coloro che vivono a contatto con persone affette da disturbi della cognitività.

Tanti eventi incentrati sull'Alzheimer

La giornata si aprirà alle ore 10:00 con una camminata lungo il fossato cittadino per ospiti, familiari, operatori e volontari all’insegna dello slogan ALZHiamoci!. La camminata si concluderà per tutti i partecipanti con un pranzo per condividere, in un clima conviviale, l’importanza della giornata. Poi, a partire dalle ore 14:30, eventi aperti a tutti, per coinvolgere un vasto pubblico di interlocutori attorno ad un tema difficile – la demenza di Alzheimer. Cercando di trasformarlo in un’occasione di conoscenza e di approfondimento.

"Non ti scordar di me

Ad intrattenere i partecipanti ci sarà il percorso informativo sulla demenza “Non Ti Scordar Di Me” allestito negli spazi esterni della struttura. Si proseguirà con “Cos’è l’Alzheimer Cafè?”: un dialogo a più voci su un luogo dove convivialità, formazione ed esperienze creano un nuovo spazio di cura e di incontro. Infine ci sarà il percorso esperienziale del Virtual Dementia Tour: un metodo originale, innovativo e scientificamente provato per generare una maggiore comprensione del tema della demenza attraverso l’uso di istruzioni e strumenti sensoriali brevettati.

Il percorso per conoscere da vicino la malattia

Il percorso esperienziale del VDT, è stato creato dalla specialista in geriatria P.K. Beville, fondatrice di Second Wind Dreams, un’organizzazione statunitense internazionale no profit, con sede a Roswell (Georgia). Durante l’esperienza del VDT, facilitatori qualificati guidano i partecipanti, equipaggiati con dispositivi brevettati che alterano i loro sensi, mentre cercano di compiere comuni mansioni quotidiane ed esercizi. Il VDT permette ai caregiver di provare in prima persona le difficoltà fisiche e mentali che le persone con demenza devono affrontare quotidianamente e di usare a loro volta questa esperienza per fornire una migliore assistenza centrata sulla persona.

TORNA ALLA HOME