Cronaca
Tragedia

Giampietro e Maria Luisa, marito e moglie morti a Pasquetta in moto

Sono Giampietro Beltrami (56 anni) e Maria Luisa Bonomi (53 anni). La gita di Pasquetta, lo schianto contro l'auto e le fiamme.

Giampietro e Maria Luisa, marito e moglie morti a Pasquetta in moto
Cronaca Bergamo e hinterland, 19 Aprile 2022 ore 10:48

La gita di Pasquetta in moto. Lo schianto contro l'automobile, e poi le fiamme. Sono Giampietro Beltrami (56 anni) e Maria Luisa Bonomi (53 anni), marito e moglie di Gazzaniga (Val Seriana) le due vittime del terribile incidente stradale avvenuto nel primo pomeriggio di ieri, giorno di Pasquetta, a Bianzano. Lasciano la figlia Simona, 26 anni.

Lo schianto, poi le fiamme

I due, nel primo pomeriggio del Lunedì dell'Angelo, erano in giro insieme a due altre coppie di amici, per festeggiare la Pasquetta in compagnia.  Tre coppie di amici, tutte insieme sulla stessa strada che collega Bianzano a Cene, la Sp40. Alle 14.30 la Kawasaki Z650 con a bordo la prima coppia si scontra, forse per un sorpasso azzardato, con una Ford Kuga condotta da un 50enne di Bianzano, che viaggiava con la moglie di 36 anni e il figlioletto di 8 mesi, sulla provinciale 40 tra Cene e Bianzano. L’auto prosegue la sua corsa in testa coda e travolge le altre due moto del gruppo: uno scooterone, che finisce sotto la macchina, e una Ducati Multistrada.

Feriti gli altri quattro centauri coinvolti

Ne scaturisce un incendio in cui ha la peggio il conducente dello scooterone, il 56enne Giampietro Beltrami, morto avvolto nelle fiamme, e la moglie Maria Luisa Bonomi, 53 anni, deceduta poco dopo l’impatto. Feriti gli altri quattro centauri coinvolti: due donne di 59 anni sono state ricoverate in prognosi riservata al Papa Giovanni XXIII e agli Spedali Civili di Brescia, dove sono state trasportate a bordo dell’elisoccorso di Bergamo e di Milano, mentre i loro mariti di 62 e 65 anni sono stati trasportati agli ospedali di Piario e alle cliniche Gavazzeni. Illesa la famigliola a bordo della Ford, anche grazie alla prontezza di riflessi con cui ha abbondonato l’abitacolo in fiamme.

Questa la ricostruzione dello spaventoso incidente di ieri, 18 aprile, confermata dalle tante persone presenti sulla strada al momento dello schianto. Pare che l’impatto tra la Kawasaki e l’auto sia stato particolarmente violento, tant’è che la moto sarebbe praticamente saltata in aria, perdendo vari pezzi sulla carreggiata. Maria Luisa e Giampietro abitavano in vicolo Macallè 1, nella casa dove la donna (che lavorava come operatrice sanitaria alla casa di riposo della Fondazione San Giuseppe in paese) era nata e aveva sempre vissuto la sua famiglia di origine.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter