Cronaca
Caravaggio

Gambizzarono il pusher Pedro, arrestati

Un blitz dei carabinieri di Bergamo all'alba ha messo in manette tre membri del commando che agì in via Pirolo lo scorso settembre.

Cronaca Gera d'Adda, 25 Gennaio 2023 ore 10:44

Lo gambizzarono nel rudere di via Pirolo a Caravaggio, lo scorso settembre, e oggi mercoledì 25 gennaio i carabinieri di Bergamo hanno messo in manette tre degli aggressori di B. A., alias Pedro, spacciatore di origine marocchina attivo da anni nella zona a sud della città, nei pressi del Santuario.

Tre degli aggressori del pusher Pedro in manette

Un caso che face parecchio scalpore quello dell'agguato in cui era rimasto vittima lo spacciatore allora 41enne, che aveva allestito una vera e propria centrale di spaccio nel fabbricato abbandonato da anni in mezzo alla campagna.  Preso a sprangate e a colpi di pistola da un commando formato da sette uomini, con i quali c'era anche una donna con un ragazzino. Una spedizione punitiva e intimidatoria per aver rifiutato di andarsene e cedere l'area, occupata abusivamente. Mai era accaduto un fatto di sangue simile in città a memoria d'uomo.

Pusher Pedro

 

Il blitz a Caravaggio e a Monza

All’alba di oggi, i carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo hanno eseguito tre ordinanze di misure cautelari restrittive della libertà personale nei confronti di altrettanti indagati, tre cittadini italiani di etnia sinti, emesse dal GIP presso il Tribunale di Bergamo su richiesta della locale Procura della Repubblica, per i reati di lesioni aggravate con l’uso di arma da fuoco, tentata estorsione, detenzione e porto illegale di arma da sparo in luogo pubblico. Gli arrestati, per soddisfare gli interessi economici, con una spiccata violenza e capacità intimidatoria, avevano attuato, assieme ai complici parimenti indagati ma a piede libero, un vero e proprio assalto.

Pusher Pedro

Volevano costringerlo a liberare lo stabile dello spaccio

L’intento degli indagati, infatti, dopo aver eseguito lo “sfratto”, era quello di acquisire il pieno possesso sia dell’immobile che del pertinente terreno, acquistandoli dalla proprietaria residente fuori regione, in Liguria. Dopo le catture di questa mattina, di cui due avvenute a Caravaggio ed una a Monza, due degli arrestati sono finiti nel carcere di Bergamo, mentre il terzo in quello della città brianzola.

Rudere raso al suolo

Intanto il fabbricato dove lo spacciatore viveva e ospitava i tossicodipendenti della zona, è stato definitivamente raso al suolo, come prescritto dalle ordinanze sindacali, concertate con le istituzioni superiori e le Forze dell'ordine. Dopo la rimozione dell'eternit lo scorso ottobre, martedì 20 dicembre è partita la demolizione, ma è stato necessario sgombrare un nuovo "inquilino".

WhatsApp-Image-2022-10-24-at-11.16.26-680x408
Foto 1 di 5
ff756fc7-3714-45d2-a2ac-e7297c41db81-1-680x408
Foto 2 di 5
302ef730-9a6f-494e-b8ac-c7daa5e0222e
Foto 3 di 5
07c0e3ed-d09a-463a-a442-0d85fb7bf63a
Foto 4 di 5

Carvaggio Arrestati gli aggressori del pusher Pedro

fc2e62db-366f-4fc6-8977-9f22fce67257
Foto 5 di 5

Caravaggio Arrestati gli aggressori del pusher Pedreo

 

I
Seguici sui nostri canali