Cronaca

Galbiati replica al volantinaggio del comitato "No al cemento selvaggio"

Secondo lui non è proprio come dicono i "selvaggi", ma ringrazia lo stesso i volontari

Galbiati replica al volantinaggio del comitato "No al cemento selvaggio"
Cronaca 28 Agosto 2017 ore 16:08

"La raccolta dei rifiuti abbandonati lungo le rive del fiume di Spino d'Adda e sulle strade di arrocco nel territorio di Spino, tengo a precisare che il nostro Comune, non è mai stato attivo come in questo ultimo anno".

La replica del vicesindaco Galbiati al comitato "No al cemento selvaggio"

Dopo i volantini diffusi dal comitato la scorsa settimana, per tenere pulita l'Adda, il vicesindaco si sente di specificare alcune cose. "Abbiamo partecipato e siglato un accordo con capofila il Comune di Crema e altri comuni per la raccolta dei rifiuti lungo la Paullese - ha spiegato - Da anni è in atto un accordo con il Comune di Zelo per la raccolta dei rifiuti lungo l'Adda. Abbiamo incaricato i nostri operai in giorni stabiliti di fare il giro di tutte le strade di arrocco per raccogliere rifiuti e segnalarlo alla Polizia Locale in modo da controllare se all'interno dei sacchi ci sono tracce degli incivili che li abbandonano".

La scorsa settimana multati tre incivili

"Solo la scorsa settimana la Polizia Locale ha individuato tre nominativi di persone che ha abbandonato rifiuti - ha continuato Galbiati -  Tutte di Spino. Detto questo possiamo solo essere felici e ringraziamo tutti i volontari che danno una mano, con iniziative volte ad educare i rivieraschi, oppure a controllare e tenere in ordine il nostro territorio. Solo con l'aiuto di tutti i cittadini che segnalano episodi di maleducazione, le amministrazioni per quello che possono, intervengono per porre rimedio. Un grazie ancora a tutti i nostri volontari e soprattutto a chi non lo fa solo per mettersi in mostra".