Furto al cimitero, via il rame

"Ai carabinieri le immagini dei varchi elettronici"

Furto al cimitero, via il rame
Cronaca Cremasco, 21 Dicembre 2017 ore 16:35

Furto di rame al cimitero, via 11 canali di scolo e pezzi del tetto di una cappella a Palazzo Pignano.

Furto al cimitero, via il rame

Sono tornati i ladri di rame dei cimiteri.  Per un po’ non se n’era sentito parlare, ma adesso pare che siano tornati alla carica nel Cremasco, partendo da Palazzo Pignano, dove nella notte si sono insidiati nel camposanto.
La banda di ladri, perché sicuramente dovevano essere più di uno, ha scavalcato il cancello del cimitero di Palazzo Pignano nella notte fra mercoledì e giovedì e ha provveduto a far razzia del rame presente: dei pezzi di tetto di una cappella cimiteriale e 11 canaline di scolo presenti sul vialetto principale.

Nessuno ha visto né sentito nulla

Nessuno ha visto e sentito niente, a dare l’allarme i visitatori la mattina del giovedì, che hanno avvertito subito l’Amministrazione che a sua volta, ha provveduto a chiamare i carabinieri di Pandino.

"Ai carabinieri le immagini dei varchi elettronici"

«E’ successo ancora e questa volta con i cancelli del cimitero chiusi, nonostante sia stata fatta tanta polemica - ha raccontato l’assessore Pietro Rossi - Hanno graffiato le canaline di scolo per capire quali fossero in rame o quali no e poi le hanno asportate, fortunatamente senza creare un grande danno poiché anche senza i pezzi che hanno rubato, l’acqua può fluire lo stesso. Poi hanno rubato dei pezzi dello stesso materiale dal tetto di una cappella. Non penso sia un danno ingente, ma in ogni caso, abbiamo passato tutte le immagini della videosorveglianza e dei varchi elettronici ai carabinieri di Pandino, che sicuramente apriranno le indagini e cercheranno di far luce sulla vicenda per incastrare i colpevoli».