Menu
Cerca

Furti a raffica anche il giorno dell’Epifania

Svaligiati tre appartamenti a Fara d'Adda, in via Colleoni e via Verdi. Via monili d'oro e persino biscotti.

Furti a raffica anche il giorno dell’Epifania
Cronaca Treviglio città, 09 Gennaio 2018 ore 17:57

Furti a raffica tra la fine dell’anno e l’Epifania. Assaltati tre appartamenti e un laboratorio di falegnameria.

Furti a raffica: via oro e… biscotti

La Befana vien di notte… ma in via Colleoni a Fara d’Adda sabato scorso a venire sono stati i ladri. Vittima una famiglia residente in una palazzina, che si è trovata l’appartamento sottosopra. «Hanno agito la sera, tra le 19 e le 22 – ha raccontato Monica Bocchese, 37 anni – Io sono uscita a mezzogiorno e rientrata tre ore dopo la mia vicina, che era rimasta in casa fino alla 19. Sono andati anche da lei. Probabilmente sono stata proprio io a metterli in fuga. Vivo al piano rialzato e loro hanno usato la scala trovata nella ditta adiacente per arrivare alla camera dei ragazzi: hanno forzato la finestra sul retro e sono entrati. In sala hanno rubato una scatola di biscotti di pasticceria da 30 euro, poi in bagno hanno portato via la piastra per i capelli. Nella mia camera da letto hanno invece hanno aperto tutto e gettato ogni cosa per terra. Sono riusciti a trovare l’oro di famiglia: tre collanine, un anello e gli orecchini di mia nonna. Cose di valore soprattutto affettivo. Ma quello che più conta è che hanno invaso la mia casa e mi hanno rubato la tranquillità…».

I malviventi poi si sono diretti dall’altra parte della palazzina e, appoggiando il cancello rotto al muro a mo’ di scala, sono saliti dalla vicina dove hanno fatto sparire alcuni anelli.

«Sotto la sua finestra ho ritrovato le 50 euro che mi avevano rubato in camera», ha aggiunto.

Tentativo di inseguimento

Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri di Treviglio per un sopralluogo. Ma anche quando i militari se ne sono andati, il marito e alcuni ragazzi hanno continuato a controllare la zona con la torcia.
«Era l’1 quando si sono accorti che i ladri erano nascosti all’esterno della ditta, nell’erba – ha concluso la vittima – Hanno visto delle sagome e sentito dei rumori e, quando gli hanno gridato “uscite fuori”, sono fuggiti verso la strada dove c’era un’auto che li aspettava. Hanno provato a inseguirli ma è stato inutile».
Colpo a segno anche in un appartamento di via Verdi 9.

Le telecamere riprendono i ladri

Furti a rafficaA dicembre, invece, tentato furto al laboratorio di falegnameria Villa di via Crespi.
«Le telecamere del vicino hanno ripreso i malviventi mentre camminavano rasentando la cancellata per non fare scattare i sensori dell’antifurto perimetrale – ha raccontato la titolare ed ex consigliere comunale Giovanna Villa – Ma con l’ultimo non ce l’hanno fatta e l’allarme è suonato. Hanno rotto il vetro di una finestra ma non sono riusciti a portare via nulla e sono scappati. La stessa notte dell’intrusione alla scuola media. Era scattato anche l’allarme all’oratorio».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli